Skip to content

Affrontare i cambiamenti climatici: sviluppo sostenibile, energie rinnovabili e V.I.A.

Informazioni tesi

  Autore: Carmine Andrea Tuono
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Scienze Manageriali
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Donatella Furia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 170

Il presente lavoro si snoderà attraverso cinque capitoli: nel primo verrà affrontato il concetto di Sviluppo Sostenibile, attraverso una ricostruzione storica del tema e una disamina delle varie definizioni che ne sono state date. Si vedrà come il concetto di sviluppo sostenibile presuppone (e favorisce nello stesso tempo) una integrazione delle aree ambientale, economica e sociale. Verrà affrontata la differenza tra approccio tecnocentrico ed approccio ecocentrico e da qui saranno esaminate le concezioni di sviluppo sostenibile debole e forte.
Nel secondo capitolo verranno analizzati i vari indicatori dello sviluppo sostenibile attualmente più utilizzati. Saranno presi in considerazione sia indicatori relativi all’area economica, sia quelli relativi all’area sociale ed infine quelli relativi all’area ambientale. Un accenno sarà riservato ad un particolare indicatore di sostenibilità pensato appositamente per l’Italia.
Il terzo capitolo sarà dedicato al tema dei cambiamenti climatici. Verranno analizzati argomenti molto dibattuti come quello dell’effetto serra e delle previsioni degli effetti che l’inquinamento da emissione di anidride carbonica ha sull’ambiente, sull’uomo e, di conseguenza, sui sistemi economici.
Nel quarto capitolo si parlerà degli impegni che vari Paesi a livello globale stanno tentando di realizzare al fine di limitare gli effetti dannosi sull’ambiente derivanti dall’attività umana: grande risalto verrà dato al Protocollo di Kyoto. Verrà dato spazio a leggi ed ordinamenti in materia di cambiamenti climatici e risorse rinnovabili presenti a livello comunitario, nazionale e, infine, regionale. Si discuterà della necessità di aprirsi sempre più all’utilizzo di fonti di energia rinnovabile e dunque non di origine fossile (carbone e petrolio), e verrà dato largo spazio all’esempio dell’energia fotovoltaica.
Nel quinto ed ultimo capitolo verrà esaminata la cosiddetta V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale), una particolare pratica che viene utilizzata per verificare le possibili ripercussioni ambientali di opere pubbliche. La V.I.A. può essere quindi vista come uno strumento per realizzare sviluppo sostenibile, in quanto l’obiettivo è quello di prevenire i possibili danni ecologici e non quello di porvi rimedio una volta che si siano verificati. Sarà riportato l’esempio pratico di una V.I.A. su un progetto di realizzazione di un impianto fotovoltaico in provincia dell’Aquila.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa 1 PREMESSA Lo sviluppo sostenibile è possibile, ma a rischio. Le emergenze del pianeta (tra cui il rapido cambiamento climatico, il degrado degli ecosistemi, la scarsità di cibo di acqua e di energia), sono oggi, purtroppo, offuscate dal periodo di grave recessione economica che ha assorbito l'attenzione dei leader a livello mondiale. Eppure continueranno ad esistere anche dopo che la crisi sarà superata: se da un lato esistono crisi superabili, dall’altro i danni al clima ed agli ecosistemi che contengono e sostengono tutta la vita possono non essere reversibili e perciò contribuire negativamente alla stessa situazione economica. E’ necessario, dunque, che tutti i Paesi affrontino questa realtà. Il modo in cui le Nazioni rispondono alla recessione globale costituisce il punto di partenza per la nascita di nuovo percorso di sviluppo atto a ridurre le situazioni di emergenza del pianeta. Purtroppo però, allo stato attuale, la comunità internazionale sembra meno preoccupata per i problemi climatici di quanto non lo sia per quelli finanziari. Infatti quasi a stento si parla di “milioni” per far fronte ai cambiamenti climatici, ma facilmente si mobilitano “miliardi” per la crisi finanziaria. Eppure il cambiamento climatico c’è, sta accelerando e non solo influenzerà la futura crescita economica, ma rischierà di incrementare il divario esistente fra le varie economie del mondo. E’ opportuno quindi rispondere con la riduzione delle emissioni di gas serra e di altri prodotti inquinanti (ad es. petrolio e suoi derivati), anche se l’inquinamento del passato ha già innescato dei cambiamenti climatici, cui è necessario adattarsi:

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi