Skip to content

La comunicazione pubblicitaria dei brand stranieri destinata al mercato femminile in Cina

Informazioni tesi

  Autore: Benedetta Barbagallo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Interfacoltà umanistica
  Corso: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Relatore: Francesco Maria Spano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 162

Lo scopo di questo elaborato è quello di dimostrare l’importanza delle dimensioni culturali nelle tematiche riguardanti il marketing, in particolare nella realizzazione di pubblicità di prodotti stranieri destinati al mercato femminile cinese. La scelta dell’argomento è nata dall’interesse suscitato dalle teorie di Mazzei e Volpi (2006) riguardo la gestione della diversità culturale: gli studiosi sostengono che nel campo dei rapporti tra uomini e delle relazioni tra popoli ci sia bisogno di formare una mentalità che dia importanza agli aspetti tipici delle diverse culture, tenendo comunque conto dei valori comuni dell’umanità. Nel campo del marketing tale approccio, definito glocalizzazione, si traduce con l’adozione di strategie globali che tengano in dovuta considerazione le particolarità dei luoghi distinti in cui si opera. A nostro avviso, tale atteggiamento trova nel mediatore linguistico e culturale l’esempio pratico di figura professionale che, per il tipo di formazione ricevuta, può agire con mentalità glocale.
La presa in esame delle pubblicità è solo il punto d’arrivo dell’elaborato, che segue un percorso preciso, volto a comporre un quadro generale delle informazioni ritenute necessarie per effettuare al meglio le analisi.
Nel primo capitolo, si illustra il dibattito accademico riguardante le strategie di marketing da adottare quando si è intenti a operare in mercati diversi da quello nazionale.
Partendo dal presupposto che la cultura influenza i marketing, il secondo capitolo è stato realizzato per costruire un quadro generale della cultura cinese e dei suoi elementi che, si ritiene, un esperto di marketing interculturale, intento ad operare nel mercato cinese, dovrebbe conoscere.
Dal momento che si vuole analizzare qualche esempio di comunicazione pubblicitaria, è sembrato doveroso tracciare un breve riepilogo della particolare storia della pubblicità in Cina, non trascurando elementi quali la legislazione in materia e gli sviluppi più recenti. Il terzo capitolo contiene inoltre i risultati di diversi studi (tra i più utili, per esempio, quello di Cheng e Schweitzer, 1996) incentrati sui valori culturali contenuti e trasmessi nelle pubblicità, cinesi e straniere in Cina. I risultati di questi studi sono serviti come punto di riferimento nella fase finale dedicata all’analisi.
Alla luce di queste premesse, il quarto e ultimo capitolo presenta l’analisi di otto pubblicità di prodotti stranieri destinati al mercato cinese, due per ogni categoria di donna considerata. Il criterio di scelta dei marchi da prendere in esame è stato frutto della permanenza sul suolo cinese, più precisamente a Shanghai, nei mesi da agosto 2009 allo scorso gennaio: sono stati considerati i marchi e prodotti stranieri dedicati al mercato femminile che avevano più visibilità agli occhi delle consumatrici, sia per la disposizione in isole o corsie centrali all’interno dei supermercati, che per la cartellonistica da esterno presente nella città e per le pubblicità sulle riviste. Il criterio non è scientifico, non si è basato su dati empirici sulle porzioni di mercato pubblicitario occupate da questi marchi, ma attraverso la permanenza sul luogo è stato possibile identificare quello che veniva mostrato più frequentemente ai consumatori di Shanghai, basandosi su un criterio di scelta guidato dalle percezioni personali di una consumatrice occidentale. La scelta quindi è marcata, dal punto di vista culturale, in senso occidentale perché si suppone che un occhio occidentale sia più recettivo e attento nei confronti di pubblicità di marche che già conosce. Nonostante questo comunque l’analisi dei contenuti è stata compiuta con l’atteggiamento della mediatrice culturale, che cerca di ragionare in modo glocale.
Lo scopo dell’analisi sarà quello di indagare sull’effettiva influenza della cultura cinese nelle pubblicità di quei prodotti stranieri, dedicati al mercato femminile, che ad occhio sembrano più diffusi e più pubblicizzati nel paese. Saranno presi in esame: il modo in cui il nome del marchio straniero è stato reso in cinese; i contenuti linguistici e visivi più importanti; i valori su cui le pubblicità puntano e su cui possono fare leva e, infine, si cercherà di dimostrare la validità delle categorie di donna individuate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Lo scopo di questo elaborato Ł quello di dimostrare l importanza delle dimensioni culturali nelle tematiche riguardanti il marketing, in particolare nella realizzazione di pubblicit di prodotti stranieri d estinati al mercato femminile cinese. La scelta dell argomento Ł nata dall interesse suscitato dalle teorie di Mazzei e Volpi (2006) riguardo la gestione della diversit culturale: gli studiosi sostengono che nel campo dei rapporti tra uomini e delle relazioni tra popoli ci sia bisogno di formare una mentalit che dia importanza agli aspetti tipici delle diverse culture, tenendo comunque conto dei valori comuni dell umanit . Nel campo del marketing tale approccio, definito glocalizzazione, si traduce con l adozione di strategie globali che tengano in dovuta considerazione le particolarit dei luoghi distinti in cui si opera. A nostro avviso, tale atteggiamento trova nel mediatore linguistico e culturale l esempio pratico di figura professionale che, per il tipo di formazione ricevuta, pu agire con mentalit glocale. Il motivo per cui si Ł scelto di concentrare l attenzione sulle pubblicit straniere destinate al mercato femminile cinese Ł rappresentato da diversi fattori. Innanzitutto, la Cina ha conosciuto negli ultimi trentatre anni un boom economico, sostenuto da tassi annuali di crescita del PIL, che solo negli ultimi due anni sono scesi appena sotto la soglia del 10%. Lo sviluppo economico Ł stato il risultato della politica di riforma e apertura, avviata nel 1978 da Deng Xiaoping, e ha portato la Cina in una posizione sempre piø rilevante sulla scena mondiale, non solo dal punto di vista economico ma anche delle relazioni internazionali, le cui tappe piø recenti sono rappresentate: dall ingresso del paese, nel 2001, nell Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC); dall organizzazione delle Olimpiadi di Pechino nel 2008 e dell EXPO di Shanghai, che avr inizio tra un mese. Attualmente, con il suo miliardo e trecento milioni di abitanti e quindi di possibili consumatori viene considerato dalle potenze occidentali non solo come paese in cui delocalizzare la produzione, ma anche come un mercato dalle grandi potenzialit . Il paese, dal punto di vista culturale, ha alle sue spalle una storia imperiale millenaria in cui le dottrine del Confucianesimo e del Taoismo hanno permeato la mentalit e gli usi della popolazione. La lunga tra dizione ha subito dei radicali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi pubblicitaria
cina
dimensioni culturali
glocalizzazione
marketing interculturale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi