Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Apprendimento e nuove tecnologie

In questo lavoro metto in relazione le nuove tecnologie con l'apprendimento. Dopo aver fatto una breve panoramica sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione viene spiegato come introdurre in ambito scolastico i modelli della Community of Learners e della Knowledge Building Community. Infine viene proposto un progetto pratico che permette di ripensare la classe come una comunità scientifica che costruisce conoscenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Nel nostro contesto socio-culturale gli ultimi 30 anni sono stati caratterizzati da uno sviluppo esponenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le quali hanno profondamente modificate molte attività umane. Le moderne tecnologie informatiche hanno avuto un impatto notevole su molti abiti dell’agire umano e, tra questi, il mondo della formazione non è rimasto immune al cambiamento. Di fronte alla crescente complessità del contesto sociale, il mondo della formazione è obbligato a raccogliere una nuova sfida e a ripensare al proprio funzionamento. Il soggetto in apprendimento, dotato di maggiore consapevolezza critica, discernimento, bagaglio culturale, è oggi percepito qualitativamente, divenendo protagonista del proprio apprendimento. La didattica subisce una trasformazione e l’insegnamento diventa comunicazione di saperi che interagiscono e negoziano significati da condividere. Docente e discente costituiscono la conoscenza in modo negoziale, cooperativo, favorendo l’evoluzione dei processi formativi. Le nuove tecnologie telematiche offrono nuove prospettive alla didattica in quanto sono in grado di aprire nuovi rilevanti canali comunicativi e cooperativi. L’apprendimento in rete si presenta radicalmente diverso da quello attuato in una classe tradizionale. In un ambiente didattico tradizionale il processo di insegnamento/apprendimento si dispiega esclusivamente nel rapporto diadico insegnante-alunno, nel rispetto di ruoli ben definiti: c’è che insegna e chi impara. Si pensa all’apprendimento come un processo nel quale gli allievi acquisiscono conoscenze seguendo modalità di tipo trasmissivo, credendo che la loro mente sia un contenitore vuoto in cui vanno riservate informazioni. In questo caso l’apprendimento resta un processo sostanzialmente passivo e individuale, astratto e slegato dal suo contesto di applicazione. Oggi nuove forme di attività cooperativa si estendono in forma più vasta, si coniugano con le tecnologie; si va ormai verso un costruzionismo di rete: Internet da luogo che fornisce conoscenza diventa sempre più un utensile per la strutturazione attiva delle conoscenze. Seguendo un’ottica più innovativa si può affermare che le scuole non devono solo sviluppare la capacità di apprendere, ma soprattutto la capacità di costruire nuova conoscenza, anche per far fronte ai problemi che si incontrano nella vita quotidiana. Un processo che implica lo

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Angelo Fazari Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17045 click dal 19/07/2010.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.