Skip to content

La rivincita della nostalgia: l'identità visiva di Fiat 500, 1992-2007

Informazioni tesi

  Autore: Simone De Angelis
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Isabella Pezzini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 67

Il seguente lavoro tenterà di individuare lo sviluppo dell’identità visiva della Fiat 500 di epoca recente, in particolar modo verranno presi in esame i modelli del 1992 e del luglio 2007 immessi sul mercato con il nome di Nuova Fiat 500. Porremo le due vetture sotto la lente d’ingrandimento per ciò che concerne il loro aspetto estetico ed andremo ad analizzare gli spot che le hanno lanciate al pubblico.
Dopo una breve introduzione in cui si illustrano gli strumenti semiotici da noi utilizzati, i primi due capitoli si focalizzeranno sull’analisi del modello di Fiat 500 serie 1992. La vettura sarà da prima scandagliata dal punto di vista estetico, successivamente sarà il suo spot di lancio ad essere preso in esame ed osservato a fondo. Lineamenti e forme dell’auto saranno confrontate con quelle del suo maggior competitor dell’epoca ovvero la Renault Clio mentre l’analisi della pubblicità, accompagnata dalle musiche di Gino Paoli, usufruirà di alcune tecniche semiotiche per interpretare il messaggio voluto dagli autori della rèclame e dalla stessa azienda torinese.
Terzo e quarto capitolo metteranno a fuoco le caratteristiche esteriori della Nuova 500 serie 2007 ed individueranno il messaggio pubblicitario veicolato dallo spot di lancio realizzato, tra gli altri, da Sergio Marchionne (amministratore delegato di Fiat). Anche in questo caso il modello italiano sarà confrontato con una vettura straniera competitrice, la SMART. Per ciò che concerne l’osservazione del testo audio visivo che ha promosso l’autovettura nel luglio 2007, la tecnica utilizzata per descrivere gli enunciati e le sequenze della pubblicità sarà diversa da quella impiegata nel precedente capitolo due.
Nell’ultima parte della ricerca rifletteremo punto per punto sugli argomenti trattati e sulle analisi svolte e si arriverà ad una conclusione che intende sintetizzare la nostra particolare indagine.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
0. Introduzione alla tesi 0.1. Obbiettivi e metodo Il seguente lavoro tenterà di individuare lo sviluppo dell’identità visiva della Fiat 500 di epoca recente, in particolar modo verranno presi in esame i modelli del 1992 e del luglio 2007 immessi sul mercato con il nome di Nuova Fiat 500. Porremo le due vetture sotto la lente d’ingrandimento per ciò che concerne il loro aspetto estetico ed andremo ad analizzare gli spot che le hanno lanciate al pubblico. Nell’osservazione dei dettagli estetici delle auto, abbiamo preso in considerazione i lineamenti, le forme e le parti principali dell’esterno delle autovetture e le abbiamo confrontate con quello che, a nostro avviso, costituiva il loro maggiore competitor. I modelli stranieri presi in analisi sono cronologicamente antecedenti ai due esemplari di casa Fiat, per questo riteniamo che gli ideatori dei modelli italiani abbiano esaminato le caratteristiche dei loro concorrenti per creare la loro automobile. Per quanto riguarda le ricerche svolte sulle pubblicità, ci immergeremo nelle analisi dei testi audiovisivi per scoprire i messaggi veicolati dagli autori degli spot cercando di individuare le loro strategie comunicative. Tali obbiettivi verranno raggiunti con l’ausilio di alcune tecniche semiotiche da noi selezionate, le andremo ad illustrare ed a spiegare per mezzo di una breve premessa teorica. 0.2. Premessa teorica 0.2.1. Il concetto d’identità visiva Parlare di identità visiva in semiotica signifca fare primariamente riferimento all’opera del 1995 di Jean Marie Floch, Identità visive. Costruire l’identità a partire dai segni. Egli intende tale concetto come il risultato della proposta che un soggetto enunciatore fa attraverso l’insieme sincretico degli elementi utilizzati per costruire un determinato discorso, “patrimonio segnico la cui coerenza è data intravedere solo ben oltre la superfcie fgurativa, per corrispondenza semi-simbolica e fgurale. […] È chiaro infatti che l’identità non concerne affatto in priorità il fgurativo, ma che può essere giocata a livello narrativo o plastico con altrettanta effcacia” (Ceriani, introduzione all’edizione italiana, Floch 1995, p. 14-16). In tale visione, dunque, si tratta di un’identità che rimanda alla presenza di un’istanza di enunciazione e ne organizza la rappresentazione, con riferimento specifco a “quell’identità che si manifesta 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi