Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La prima lettera di Paolo ai Corinzi: tra retorica e letteratura

Analisi delle problematiche retoriche, stilistiche e letterarie della I lettera ai Corinzi di san Paolo: breve bilancio degli studi in merito alle singole questioni, con allargamento mirato al corpus epistolare autentico dell'apostolo, cui segue il commento particolare di una sezione del testo analizzato, per fornirne una traduzione ed un esame personale, frutto del confronto tra lettura individuale e lettura critica dei commenti ad esso

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questo lavoro sulla prima lettera di Paolo ai Corinzi nasce come tentativo di lettura di un testo greco che si propone come simbolo della novità apportata dal Cristianesimo, allora ai suoi primi passi, nel panorama culturale del I secolo d. C., da parte degli uomini che di quel mondo facevano parte. In sostanza, l'approccio che, in un primo momento, doveva fungere per me da guida nel dare inizio alla mia tesi, era proprio quello che dovrebbe guidare alla lettura di un qualsiasi testo appartenente alla letteratura greca. Un simile criterio, sicuramente suggestivo ed anche ambizioso, ha sperimentato, nel corso dello sviluppo dello studio su 1Cor, la possibilità di effettuare delle piccole “deviazioni” rispetto a quella che si immaginava dovesse essere la strada maestra; ma si tratta, a ben guardare, non di “deviazioni” fini a se stesse, senza alcuna connessione con l'oggetto principale di questo esame, bensì di tracce di altri percorsi possibili che si sono scoperte funzionali alla costituzione di un quadro generale riguardante, comunque, solamente alcune delle tematiche contenute nello scritto paolino. Pertanto, dopo aver individuato la base di partenza nella ormai secolare discussione sorta intorno alla composizione dell'epistola, si è proceduto con l'impostazione di un breve status quaestionis sulle principali ipotesi proposte in merito al problema, per poi passare ad analizzare nel dettaglio le posizioni più recenti di alcuni studiosi, al fine di effettuare un'analisi più sistematica sul campo, così da misurarsi direttamente con tesi fra loro divergenti e concentrarsi sui criteri adottati per fornire le diverse proposte di solide basi argomentative. Tale modo di procedere mi ha presto condotto ad affrontare altre problematiche, concatenate a quelle di partenza: dalla questione dell'unità tematico-letteraria di 1Cor si è perciò passati all'esame delle sue caratteristiche epistolari (specie attraverso il confronto con le lettere del mondo greco-ellenistico), quali formule d'apertura e di chiusura, preghiere di benedizione e di ringraziamento, modalità di determinare gli interlocutori, dimensione autoriale dello stesso Paolo ed altre che poi verranno mostrate nella seconda parte del lavoro. In secondo luogo, l'aspetto retorico, in rappresentanza di un filone di studi sulla produzione 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Tubiana Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1519 click dal 27/08/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.