Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

On Board TV. Aumentare l'esperienza della Formula Uno sullo schermo televisivo

On board tv. Aumentare l'Esperienza della Formula Uno sullo schermo Televisivo è il risultato della fusione tra il mondo delle competizioni Automobilistiche e le nuove frontiere della Televisione Digitale.
L’Obiettivo è quello di sviluppare un nuovo prodotto multipiattaforma, appositamente pensato per esaltare l’attrattività della Formula Uno in particolare e dell’automobilismo in generale, utilizzando le nuove tecnologie per la comunicazione Digitale.
Pur mantenendo quanto di buono sviluppato finora in termini di “Regia Personalizzata” si è reso necessario attuare un cambiamento radicale nell’approccio. Non bastava più diffondere il Gran Premio, inteso come evento, nelle case. Era essenziale calare l’utente\tifoso nell’abitacolo dandogli la sensazione di avere il controllo di una monoposto. Per fare ciò è stato utile partire da zero, da prima che nascesse l’automobile.
Un ritorno alle origini che ha permesso di evidenziare una successione di cinque differenti modelli di fruizione: dal “Vivo”, “Narrato”, “Rappresentato”, “Agito\Giocato” e “Aumentato dal Vivo”.
Il lavoro si conclude con lo sviluppo di un prodotto che a vario titolo potrebbe essere utilizzabile su diverse piattaforme Digitali a seconda della disponibilità di banda. Un idea di canale per la nuova Televisione Digitale che riprende quanto di meglio proposto in passato tentando unendolo con nuovi modelli di fruizione interattiva.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. La Storia della Formula 1 attraverso i Media 1.1 Le Prime Competizioni In principio erano buffe, rumorose e abbastanza bruttine. L‟inizio della Storia dell‟automobilismo può essere fatta risalire ad un episodio accaduto nell‟estate del 1769: un gruppo di personalità parigine venne invitata dal Governo francese ad assistere all‟esibizione di un bizzarro carro semovente a tre ruote, progettato e costruito da Joseph Nicolas Cugnot, ingegnere militare. Fu questo un momento particolarmente importante nella storia dell‟automobile perché contraddistingue l‟inizio di una nuova e feconda era per la tecnologia dei trasporti e pone le basi per lo sviluppo del 1 motore a scoppio. Dopo millenni di nobile e fedele servizio l‟umanità dava il benservito al cavallo e lo sostituiva con un essere inanimato. L‟operazione fu lenta e graduale poiché i difetti di una soluzione ai “primi chilometri” di vita non reggevano il confronto con gli innumerevoli pregi dell‟animale. Ciò nonostante l‟autovettura destava interesse e suscitava curiosità, forse per il suo iniziale aspetto, piuttosto 1 Il motore a combustione interna (MCI) o motore endotermico è un particolare motore termico nel quale avviene la combustione di una miscela composta da un carburante (benzina) o un combustibile (gasolio, metano, GPL, cherosene ...) e un comburente (aria) all‟interno di una camera di combustione, i quali vengono immessi tramite un impianto d‟alimentazione. Il calore prodotto è trasformato in lavoro meccanico, mentre il prodotto della combustione è espulso attraverso un impianto di scarico. 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Roberto Ferrari Contatta »

Composta da 332 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 172 click dal 20/09/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.