Skip to content

The Queen of Pop vs The Boss: analisi delle performance dal vivo

Informazioni tesi

  Autore: Evita Franchin
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale
  Relatore: Carmelo Alberti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

Le luci si spengono; dieci, cento, mille voci si alzano all’unisono ed esplodono in un boato sordo, il saluto di benvenuto che invita la star ad entrare. Poi s’infiamma il primo riflettore, il secondo, il terzo e sulla scena, trionfante, entra l’idolo della serata. Ed è subito musica e festa. Un rito collettivo che si ripete, uguale, di concerto in concerto. Cambiano gli interpreti sul palco, ma non quelli di fronte ad esso. Cambiano il ritmo, le luci, i suoni emanati dalle enormi, potenti casse, dalle centinaia di fari colorati che inondano l’”arena”, ma non cambia la frenesia di chi aspetta la fatidica data per “toccare” con mano il proprio divo, anche da decine, centinaia di metri di distanza.
Il concerto è come un momento magico, vissuto secondo rituali ben precisi: ci si apposta davanti ai cancelli diverse ore prima dell’inizio, in modo da poter conquistare i posti migliori al momento dell’apertura. I più fanatici si limitano a piazzarsi sotto il palco, ben coscienti che a volte purtroppo da quelle bolgia si esce anche in barella, altre volte con gli abiti rovinati, come dopo una battaglia. Ma il vero concerto si vive proprio così, “dal vivo” . Mica sulle tribune o sugli spalti, dove non si sente nemmeno la voce del cantante.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 PARTE I La musica messa in scena: la performance CAPITOLO I Qualcosa da vivere assieme 1. Dal rito alla performance Performance: luogo della celebrazione del rituale di comunicazione tra il divo e il fan. Quella del pop, come altri tipi di performance, consiste in un’esecuzione davanti a un pubblico. Un evento capace di coinvolgere una collettività, anche corposa e che per questo necessita svariati punti di vista di osservazione. Probabilmente la caratteristica essenziale della performance consiste nel generare una tensione tra due polarità che 2 meglio sono espresse dai termini “efficacia” e “intrattenimento”. Che una specifica performance sia definita efficace o d’intrattenimento dipende per lo piø dal contesto e dalla funzione. La si qualifica in un modo o nell’altro in ragione del luogo in cui è eseguita, dagli esecutori e dalle circostanze. Il concerto pop è un intrattenimento per il pubblico e per chi si concentra su quello che avviene in scena, ma se si allarga la prospettiva e si considera il complesso sistema artistico-economico-sociale che sta dietro e sorregge lo spettacolo (le prove, le selezioni, gli investimenti economici, i comportamenti del pubblico, i ruoli e gli obiettivi che ciascun individuo svolge e proietta nella sua partecipazione) appare chiaro che la medesima performance è molto piø che intrattenimento, ma anche rituale, merce, e un microcosmo che riproduce la struttura sociale. Per comprendere meglio il concetto di performatività è necessario riflettere sull’idea stessa di performance come pratica corporea necessaria ad una ridefinizione critica del reale e potenziale non-luogo di margine e di passaggio da situazioni sociali e culturali definite a nuove aggregazioni sperimentali. La performance “dal vivo” è un atto in praesentia e per questo riveste le caratteristiche di un momento di liberazione, di verifica e confronto con la propria audience. Il performer è un soggetto capace di comunicare in maniera rituale, e le sue abilità e le sue competenze arrivano direttamente dalla sfera della cerimonia e soprattutto del rito di passaggio. Richard Schechner, Magnitudini della performance, Roma, Bulzoni Editori, 1999, p. XVII. 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

concerti
concerti dal vivo
concerto dal vivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi