Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

The Queen of Pop vs The Boss: analisi delle performance dal vivo

Le luci si spengono; dieci, cento, mille voci si alzano all’unisono ed esplodono in un boato sordo, il saluto di benvenuto che invita la star ad entrare. Poi s’infiamma il primo riflettore, il secondo, il terzo e sulla scena, trionfante, entra l’idolo della serata. Ed è subito musica e festa. Un rito collettivo che si ripete, uguale, di concerto in concerto. Cambiano gli interpreti sul palco, ma non quelli di fronte ad esso. Cambiano il ritmo, le luci, i suoni emanati dalle enormi, potenti casse, dalle centinaia di fari colorati che inondano l’”arena”, ma non cambia la frenesia di chi aspetta la fatidica data per “toccare” con mano il proprio divo, anche da decine, centinaia di metri di distanza.
Il concerto è come un momento magico, vissuto secondo rituali ben precisi: ci si apposta davanti ai cancelli diverse ore prima dell’inizio, in modo da poter conquistare i posti migliori al momento dell’apertura. I più fanatici si limitano a piazzarsi sotto il palco, ben coscienti che a volte purtroppo da quelle bolgia si esce anche in barella, altre volte con gli abiti rovinati, come dopo una battaglia. Ma il vero concerto si vive proprio così, “dal vivo” . Mica sulle tribune o sugli spalti, dove non si sente nemmeno la voce del cantante.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 PARTE I La musica messa in scena: la performance CAPITOLO I Qualcosa da vivere assieme 1. Dal rito alla performance Performance: luogo della celebrazione del rituale di comunicazione tra il divo e il fan. Quella del pop, come altri tipi di performance, consiste in un’esecuzione davanti a un pubblico. Un evento capace di coinvolgere una collettività, anche corposa e che per questo necessita svariati punti di vista di osservazione. Probabilmente la caratteristica essenziale della performance consiste nel generare una tensione tra due polarità che 2 meglio sono espresse dai termini “efficacia” e “intrattenimento”. Che una specifica performance sia definita efficace o d’intrattenimento dipende per lo piø dal contesto e dalla funzione. La si qualifica in un modo o nell’altro in ragione del luogo in cui è eseguita, dagli esecutori e dalle circostanze. Il concerto pop è un intrattenimento per il pubblico e per chi si concentra su quello che avviene in scena, ma se si allarga la prospettiva e si considera il complesso sistema artistico-economico-sociale che sta dietro e sorregge lo spettacolo (le prove, le selezioni, gli investimenti economici, i comportamenti del pubblico, i ruoli e gli obiettivi che ciascun individuo svolge e proietta nella sua partecipazione) appare chiaro che la medesima performance è molto piø che intrattenimento, ma anche rituale, merce, e un microcosmo che riproduce la struttura sociale. Per comprendere meglio il concetto di performatività è necessario riflettere sull’idea stessa di performance come pratica corporea necessaria ad una ridefinizione critica del reale e potenziale non-luogo di margine e di passaggio da situazioni sociali e culturali definite a nuove aggregazioni sperimentali. La performance “dal vivo” è un atto in praesentia e per questo riveste le caratteristiche di un momento di liberazione, di verifica e confronto con la propria audience. Il performer è un soggetto capace di comunicare in maniera rituale, e le sue abilità e le sue competenze arrivano direttamente dalla sfera della cerimonia e soprattutto del rito di passaggio. Richard Schechner, Magnitudini della performance, Roma, Bulzoni Editori, 1999, p. XVII. 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Evita Franchin Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 513 click dal 20/09/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.