Skip to content

Fotovoltaico: smaltimento o riciclo dei moduli a fine vita

Informazioni tesi

  Autore: Laura Georgiana Raduta
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria meccanica
  Relatore: Aldo Fanchiotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

L’obiettivo del lavoro di tesi che è stato presentato è quello di valutare le diverse possibilità di smaltimento dei pannelli per conversione fotovoltaica alla fine della loro vita operativa. Attualmente si hanno poche esperienze di smaltimento e la quasi totalità dei pannelli viene trattato come comune rifiuto elettronico. Gli sforzi da parte della stessa filiera del fotovoltaico nel rendere questa tecnologia all’avanguardia dal punto di vista della sostenibilità ha prodotto un’alternativa che consiste nel riciclaggio della maggior parte dei materiali. Nel presente lavoro di tesi è stata presentata e descritta la procedura
messa a punto dalla Solar World, un’importante azienda tedesca produttrice del settore. Con l’ausilio di uno studio che ha analizzato in maniera approfondita tale processo si è dimostrato come tutti gli indicatori di sostenibilità energetica e ambientale descrivano una tecnologia di assoluto interesse. Lo stesso studio ha poi messo a confronto il riciclaggio con questo processo con il tradizionale incenerimento e conferimento in discarica. Dal confronto risulta assolutamente evidente che il riciclaggio offre l’opportunità di considerare quello che è attualmente visto come un rifiuto come una risorsa.
Infatti, attraverso il riciclaggio, soprattutto della sua parte più pregiata, ossia il wafer di silicio, è possibile migliorare fattori come l’EPBT e le emissioni di gas serra, che indicano la sostenibilità energetica ed ambientale del prodotto. Un aspetto non secondario inoltre è quello per il quale il riciclaggio riesce ad abbassare il costo per KWh prodotto da fotovoltaico, costo che caratterizza questo sistema di produzione come non ancora paragonabile a quello basato sul utilizzo di fonti fossili.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
IV Laura Raduta Università Degli Studi Di Roma Tre Facoltà di Ingegneria PREMESSA Uno dei problemi più urgenti che la nostra civiltà è chiamata a risolvere attualmente è quello dell’approvvigionamento energetico. È indubbio che la diffusa disponibilità di energia e il suo sfruttamento hanno portato enormi benefici al benessere della popolazione mondiale, anche se con le dovute distinzioni da paese a paese. Tutte le attività della nostra società, cosi come la conosciamo, si basano su uno sfruttamento necessario, non sempre efficiente, di energia. La mancanza di energia provocherebbe stravolgimenti facilmente immaginabili nelle nostre abitudini di vita e scatenerebbe conflitti per il suo approvvigionamento. È oggettivo che l’attuale modello di sfruttamento delle risorse energetiche presenti sul pianeta, principalmente non rinnovabili, è destinato a collassare a causa della mancanza delle stesse. Una soluzione è vista nell’utilizzo di energia rinnovabile, il Sole, le forze relative al campo gravitazionale di pianeti e satelliti e quella derivante dal calore residuo della formazione del pianeta. Nel primo caso abbiamo energia termica, idroelettrica, eolica, biomasse e fotovoltaica, nel secondo sostanzialmente lo sfruttamento delle maree, mentre nel terzo ricade la geotermia. L’attuale sistema di produzione di energia, nazionale ed internazionale, è basato maggiormente su fonti fossili e sull’utilizzo del nucleare. Una certa percentuale, in genere minoritaria e variabile, ma in costante aumento, è costituita da fonti rinnovabili come quelle appena citate. Il problema energetico influisce su una serie complessa di aspetti della vita di ogni singolo paese e della popolazione mondiale in genere. È un dato di fatto che gli stati maggiori consumatori di energia sono importatori di fonti energetiche, proprio da quegli stati poco sviluppati che hanno minori consumi. La distanza tra il luogo dove avviene il consumo e quello della fonte di energia utilizzata ha portato a squilibri politici, economici e sociali facilmente visibili. Il risultato sono state e purtroppo lo sono tuttora guerre violente, economiche e socio-culturali che imperversano il cosiddetto terzo mondo. L’avvicinarsi della fine delle risorse aumenta i conflitti e i disequilibri che accentuano il problema dell’insicurezza del prezzo e dell’approvvigionamento. L’Italia è un paese povero di risorse energetiche tradizionali e per questo importa la maggior parte delle fonti, partecipando attivamente agli squilibri sopra ricordati. Non solo, ma ai problemi brevemente accennati sopra si aggiunge quello ambientale, non collocabile geograficamente e per questo sentito con maggiore sensibilità dai paesi cosiddetti sviluppati. Prescindendo dal riscaldamento globale, il quale ancora riesce a trovare qualche scettico, in barba all’evidenza, l’inquinamento atmosferico provocato dall’uso massiccio di fonti fossili non può più essere ignorato. Fortunatamente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi