Skip to content

Express certificate: aspetti teorici e pricing

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Massa
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Economia
  Corso: Finanza e Risk Management
  Relatore: Paola Modesti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

Lo scopo di questo lavoro è approfondire dal punto di vista matematico-finanziario il profilo dei certificati Express e di realizzarne il pricing (considerando un Express quotato regolarmente), attraverso la realizzazione di un opportuno modello di pricing.
Tale studio è articolato in sei capitoli. Nel primo sono descritti i certificati definendo le caratteristiche generali, le tipologie quotate nei mercati finanziari ed i rischi che corre l’investiore sottoscrivendo questi strumenti finanziari.
Nel secondo capitolo analizziamo il mercato dei certificati sia dal punto di vista europeo (evidenziando le caratteristiche delle borse europee che quotano questi strumenti finanziari con i dati relativi ai volumi di scambio, alle tipologie di certificati quotati e alle emittenti presenti), sia dal punto di vista del mercato italiano. Infatti, in Italia, il mercato dei certificati risulta ancora nelle fasi iniziali del suo sviluppo. Facciamo tali considerazioni studiando il funzionamento e le tipologie dei certificati quotati nel mercato ufficiale di riferimento: il SeDeX.
Nel terzo capitolo si affronta il mercato delle opzioni, in cui si definiscono le due macroclassi di tali strumenti finanziari: le opzioni plain vanilla e le opzioni esotiche. Relativamente alla seconda tipologia di opzioni, sono descritti i principali tipi di opzioni esotiche anche in virtù della struttura finanziaria del certificato Express.
Nel quarto capitolo l’attenzione è focalizzata sui certificati Express. Dopo aver definito questo particolare certificato, ne è stata descritta la sua struttura finanziaria, cioè sono state analizzate le opzioni che compongono l’Express. Sono stati presi in considerazione gli elementi fondamentali del contratto come ad esempio lo strike o il livello di trigger descrivendone in maniera dettagliata il funzionamento. Formalizzato dal punto di vista matematico il payoff del certificato, sono stati analizzati i vantaggi e gli svantaggi legati ad un eventuale investimento in questo strumento finanziario (compresi i vari rischi che l’investitore si assume sottoscrivendo il contratto di acquisto).
Nel quinto capitolo sono descritti i modelli di pricing. Prendiamo in considerazione il modello binomiale, descrivendone il funzionamento e le caratteristiche. Sulla base di questo modello si ottiene la formula di valutazione fondamentale che applicata ai certificati Express permette di calcolarne il prezzo. L’attendibilità di quanto ottenuto si dimostra con esempi di applicazione a certificati Express ognuno con caratteristiche diverse e creati ad hoc.
Dopo aver trattato il “mondo” discreto, si introducono i modelli stocastici dei mercati finanziari con riferimento ai seguenti argomenti:
- il lemma di Itȏ;
- le equazioni differenziali stocastiche;
- la formula di Black – Scholes;
- il metodo Monte Carlo.
Applichiamo, quindi, il metodo Monte Carlo, tramite l’uso del software Matlab, ad uno dei certificati Express a cui in precedenza era stato applicato il modello binomiale: risultati a confronto.
Infine, nel sesto capitolo, consideriamo un certificato Express quotato regolarmente, in particolare il certificato emesso dal gruppo Deutsche Bank (codice ISIN: DE000DB4P0Q1), a cui applichiamo sia il modello binomiale sia il metodo Monte Carlo per realizzare il pricing dello strumento e confrontare i risultati ottenuti con le due tecniche con il prezzo di mercato stabilito dall’emittente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 3: Il mercato delle opzioni __________________________________________________________________ Express certificate: aspetti teorici e pricing 23 CAPITOLO 3 Il mercato delle opzioni 3.1 Le opzioni plain vanilla Le opzioni plain vanilla sono contratti che conferiscono all’acquirente la facoltà, ma non l’obbligo, di acquistare (opzioni call) o di vendere (opzioni put) una quantità predeterminata di un’attività sottostante (azioni, indici azionari, tassi di cambio, tassi di interesse, merci), a un prezzo prefissato e a una data stabilita, dietro il pagamento di un premio. I principali elementi che caratterizzano i contratti di opzione sono: - le controparti del contratto (holder e writer); - l’attività sottostante; - il valore nominale; - la data di stipulazione e la data prevista per l’esercizio dell’opzione (data di scadenza). Quest’ultima definisce il giorno in cui può essere esercitato il diritto (opzione europea) oppure il giorno entro il quale può essere esercitato il diritto (opzione americana) contenuto nel contratto; - il prezzo di esercizio (strike price); - il costo dell’opzione (premio). Il prezzo dell’opzione in t, o meglio il suo valore di mercato, è dato dalla somma di due componenti, il valore intrinseco e il valore temporale. Il valore intrinseco è pari alla differenza tra il prezzo di mercato del sottostante e il prezzo di esercizio dell’opzione: in pratica, il valore intrinseco rappresenta il profitto che potrebbe realizzare l’acquirente qualora decidesse di esercitare in t il diritto contenuto nel contratto di opzione. Il valore temporale, ottenuto come differenza tra il prezzo dell’opzione e il valore intrinseco, rappresenta il valore di un’opzione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

certificate
certificati
certificati di investimento
certificato express
derivati
express
express certificate
investment certificate
pricing
strumenti derivati
strumenti finanziari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi