Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riclassificazione del bilancio d'esercizio

Essendo lo stato patrimoniale ed il conto economico strutturati in due sezioni contrapposte nelle quali le voci contabili sono iscritte con un ordine casuale è necessario che tali voci siano sottoposte ad un’operazione di “ristrutturazione di bilancio”, infatti ogni singolo conto, da solo non è in grado di fornire un giudizio sulla situazione finanziaria, patrimoniale e reddituale dell’impresa ed è per questo che nel presente elaborato son state dettagliatamente esaminate le varie riclassificazioni, rielaborazioni di questi due schemi principi affinchè l'analista possa esprimere dei giudizi circa la capacità aziendale a conseguire uno o più obiettivi finalizzati al raggiungimento dei detti equilibri economico, patrimoniale e finanziario. Di conseguenza verrà effettuata un'analisi di bilacio attraverso un'analisi per indici e flussi. Infine si discuterà sul recentissimo tema della proposta OIC il quale, con una serie di proposte, vuole riformare la disciplina di bilancio al fine di dare attuazione alle direttive europee n. 2001/65/CE (c.d. “fair value”) e n. 2003/51/CE (c.d. modernizzazione”).

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa La scelta di questo argomento, c.d. “riclassificazione del bilancio”, è stata determinata dalla sua attualità nonché dalle molte critiche, suggerimenti ed argomentazioni che vengono quasi quotidianamente pubblicati. Tali problematiche riguardano, per ora le imprese soprattutto medio grandi, ma in seguito anche quelle di piccole dimensioni; il fine ultimo che accomuna tutte le imprese però è sempre quello di creare valore inteso come utile o profitto. Lo scopo ultimo del bilancio, per i manager o i terzi interessati ad approfondire la situazione di una determinata azienda è quello di poter far comprendere le significative informazioni riguardanti la situazione finanziaria e patrimoniale dell’impresa. Essendo, lo stato patrimoniale ed il conto economico strutturati in due sezioni contrapposte nelle quali le voci contabili sono iscritte con un ordine casuale è necessario che tali voci siano sottoposte ad un’operazione di “ristrutturazione di bilancio”, infatti ogni singolo conto, da solo non è in grado di fornire un giudizio sulla situazione finanziaria, patrimoniale e reddituale dell’impresa. Come scrive Maria Silvia Avi “se da un lato la riclassificazione sia dello stato patrimoniale che del conto economico è un’operazione indispensabile affinché l’analisi possa essere condotta, dall’altro tale ristrutturazione di valori di bilancio rappresenta solo il punto di partenza dell’approfondimento della situazione economico- 1 finanziaria e patrimoniale dell’impresa”. Per situazione economica dell’impresa si intende la capacità di conseguire, in un periodo medio- lungo, un risultato congruamente positivo in modo tale da remunerare adeguatamente i fattori produttivi impiegati nelle produzioni. Le prospettive di un andamento positivo però dipendono sia da condizioni interne all’azienda stessa quali principalmente le attitudini del soggetto operativo e dall’organizzazione dell’azienda stessa, ma anche da condizioni esterne all’azienda quali la situazione ambientale e politica riguardante i processi di approvvigionamento e di collocazione sul mercato. Per situazione finanziaria, come scritto da Piero Mella ”si può intendere l’attitudine della gestione d’impresa a produrre nel breve, medio e lungo periodo, un equilibrio fra flussi monetari in entrata 2 e flussi monetari in uscita, equilibrio che si connette a quello economico”. La situazione patrimoniale riguarda, invece, la capacità dell’azienda a detenere una struttura patrimoniale adeguatamente rapportata alle esigenze della gestione economica e finanziaria. 1 Maria Silvia Avi, “Bilancio riclassificato e analisi per indici e flussi”, il sole 24 ore s.p.a. 2006 pag.4 2 Mella Piero, “Indici di bilancio”, Pirola editore s.p.a., 1994, pag.51 4

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Enrico Siviero Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4989 click dal 29/09/2010.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.