Skip to content

I silenziosi custodi del sapere. Storia e attualità della biblioteca pubblica in Italia attraverso ''Biblioteche Oggi'' (1984-2004)

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Ferraresi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dei beni culturali
  Relatore: Arnaldo Ganda
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

La nascita e l' evoluzione del concetto stesso di "biblioteca pubblica",dagli archivi sumerici all' attuale modello anglosassone, analizzati attraverso la lente d' ingrandimento di una rivista specialistica del settore. Gli interventi legislativi, le biblioteche nazionali, le problematiche gestionali e il servizio di reference sono solo alcuni degli argomenti affrontati in questo lavoro. "Biblioteche Oggi" costituisce infatti una fonte privilegiata, per certi versi lontana dalla manualistica accademica, in grado di offrire scorci inaspettati sulle vicende passate, con un occhio sempre rivolto alle problematiche moderne.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il lavoro che segue vuole seguire un particolare percorso metodologico nell‟ affrontare la storia della biblioteca pubblica, un percorso che lascia in disparte i testi ufficiali e va invece alla ricerca di piccoli indizi tra le pagine di una rivista. Biblioteche Oggi, il nostro cordon rouge in questo lavoro, da anni è attivamente presente sulla scena bibliografica internazionale. La rivista si occupa principalmente di attualità, trattando problematiche e innovazioni del settore, ma sa regalarci (soprattutto nei numeri meno recenti) interessanti spunti di riflessione per ricostruire una storia di questo complesso organismo. E‟ proprio da questi saggi che prende avvio la nostra trattazione. Seguire il percorso di una biblioteca significa seguire un viaggio di idee, libri, persone; grazie ad essi è possibile arrivare al cuore degli avvenimenti che hanno portato alla costituzione della rete bibliotecaria attuale, avere di quei molti passi una visione forse meno lineare, ma sicuramente precisa ed appassionante. Si è deciso in questa sede di dedicare una maggiore attenzione alle vicende storiche rispetto alle problematiche attuali, una scelta che potrebbe apparire discutibile. Chi scrive però ha la ferma convinzione che molte delle lacune nel nostro sistema bibliotecario abbiano radici profonde, antiche, e che un valido rimedio non possa prescindere dalla conoscenza di tali cause; cosa che emergerà poi chiaramente dai capitoli a seguire, in cui sarà la voce di validi bibliografi a sottolineare tale connessione. La situazione attuale viene comunque analizzata nell‟ ultima parte di questo lavoro – che, come si vedrà, termina con alcuni interrogativi. Apparirà paradossale: ma è sembrata la scelta più opportuna per un‟ indagine che non ha la pretesa di fornire schemi o modelli risolutivi. Ben lungi dal voler rappresentare in sé una risposta, questa trattazione mira piuttosto a suscitare nuove domande e – perché no – nuovi dubbi. In quello che viene spesso definito un „mondo in continua evoluzione‟ diventa fondamentale saper porre domande corrette per fornire poi risposte adeguate; ciò è vero soprattutto per quanto riguarda la biblioteca pubblica, un portentoso strumento culturale che, oggi, risulta in troppi casi appesantito ed ostacolato nelle sue funzioni – quasi fosse un vecchio zio sonnacchioso di cui non ci si cura troppo se non in caso di necessità. 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aib associazione italiana biblioteche
bibliotecario
biblioteche oggi
bni bibliografia nazionale italiana
boms bollettino opere moderne straniere
catalogazione dewey
cinque leggi della biblioteconomia ranganathan
clio catalogo libri italiani dell' ottocento
codice urbani
deposito legale
gaming in the library
gestione biblioteche pubbliche
iccu istituto centrale per il catalogo unico
ifla
isbn
legislazione beni librari
mai meta-opac azalai italiano
management biblioteche
manifesto unesco biblioteche pubbliche
opac on line public acces catalogue
sbn servizio bibliotecario nazionale
scaffale aperto
servizio di reference
testo unico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi