Skip to content

Fenomeni di focalizzazione subdiffrattiva in schiere di nanoparticelle plasmoniche

Informazioni tesi

  Autore: Rossella Collarile
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi del Sannio
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria delle telecomunicazioni
  Relatore: Vincenzo galdi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 166

In questo lavoro di tesi viene affrontato lo studio numerico dei fenomeni di focalizzazione e l’analisi dell’operatività in strutture bidimensionali (2D) basate su nanoparticelle metalliche, le cui promettenti potenzialità hanno recentemente suscitato notevole attenzione da parte della comunità scientifica. Lo scopo è quello di proporre un approccio alternativo alla realizzazione di superlenti per campi evanescenti e un’analisi di nuove possibilità di nanoprocessamento della luce in strutture composte da “metasuperfici” plasmoniche, verificando proprietà di imaging
subdiffrattivo in dispositivi realizzati da schiere di nanosfere risonanti posizionate in un mezzo doppiamente positivo (lo spazio libero o un dielettrico).
L’interesse nello studio di nanomateriali è il risultato della loro possibilità di impiego in svariati settori e delle loro particolari proprietà, quali l’intensa banda di assorbimento dovuta all’oscillazione collettiva degli elettroni di conduzione (denominata “plasmone” di superficie), l’elevata stabilità fisico-chimica e la possibilità di ingegnerizzare in diversi modi le proprietà ottiche lineari delle nanostrutture metalliche. I materiali su scala nanometrica stanno offrendo nuove opportunità alla fotonica in quanto assicurano un miglioramento delle proprietà ottiche lineari e non lineari e la possibilità di convertire la luce in altre forme di energia, come eccitazioni di plasmoni superficiali. Per queste ragioni, le nanoparticelle di oro e di argento si presentano come materiali chiave nella fotonica. La possibilità di modulare le proprietà ottiche, e le frequenze plasmoniche in particolare, rende le nanoparticelle, la cui caratteristica dominante per le attuali applicazioni fotoniche consiste nell’assorbimento plasmonico superficiale, di notevole rilievo per innovative applicazioni.
La crescente diffusione dei nanomateriali nella scienza e nelle tecnologie è frutto dell’acquisizione di maggiori competenze nelle tecniche di caratterizzazione e sintesi su scala nanometrica. Ad oggi le nanotecnologie trovano ampia applicazione in due settori fondamentali, quali le tecnologie mediche e quelle dell’informazione. In questo contesto si propone la simulazione di strutture innovative e l'ottimizzazione nella scelta dei parametri per la caratterizzazione sperimentale di diversi sistemi, quali dispositivi per superlensing e strutture di nanofocusing e nanosensing, ecc. L’analisi per le particolari proprietà di imaging subdiffrattivo nelle
strutture proposte richiede la definizione di parametri opportuni e la determinazione della full width at half maximum (FWHM), il cui valore consente di confermare e analizzare chiaramente la risoluzione subdiffrattiva dell’immagine formata dalla lente. L’implementazione di tali strutture nel dominio ottico impiega nanosfere metalliche come inclusioni risonanti delle due griglie che supportano modi superficiali, evidenziando effetti di miglioramento del campo vicino e risoluzione subdiffrattiva a distanze dall’oggetto superiori alla metà della lunghezza d’onda e imaging subdiffrattivo nel caso di polarizzazione verticale delle sorgenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Caratterizzazione delle nanoparticelle di metallo 1.1 Cenni sulle nanotecnologie Il termine nanotecnologia riferisce ad un approccio multidisciplinare legato alla realizzazione di materiali, dispositivi e sistemi nei quali almeno una delle tre dimensioni caratteristiche dei componenti è misurata su scala nanometrica (nm). Il presupposto delle nanotecnologie è il controllo e la manipolazione della materia su tale scala, mentre l’obiettivo risiede nello sfruttare le proprietà ed i fenomeni fisici e chimici che si manifestano sotto queste condizioni. L’interesse nello studio di materiali con dimensioni nanometriche è legato alla loro possibilità di impiego in svariati settori ed alle loro particolari proprietà, risultato di un significativo rapporto superficie/volume, dell’elevato numero di atomi di superficie rispetto ai solidi macroscopici e degli effetti quantistici di confinamento che si manifestano in tali strutture. Negli ultimi anni, infatti, si è assistito ad un massiccio avanzamento dei nanomateriali nella scienza e nelle tecnologie, legato ad un miglioramento delle tecniche di caratterizzazione e sintesi su scala nanometrica. In particolare, le 8

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

campo evanescente
campo vicino
focalizzazione
fotoni
fotonica
frequenza plasmonica
fwhm
imaging subdiffrattivo
iperlenti
lunghezza d'onda
metasuperfici
modi superficiali
nanofocusing
nanomateriali
nanoparticelle metalliche
nanoprocessamento
nanoprocessing
nanosfere risonanti
nanotecnologie
particelle plasmoniche
plasmone superficiale
risoluzione subdiffrattiva
scala nanometrica
superlenti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi