Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mediazione familiare e Sindrome Alienazione Genitoriale: la famiglia di fronte alla separazione

La famiglia deve affrontare cambiamenti e rotture attraverso la nuova legge dell'affido condiviso.
La nuova legge presenta novità importanti che non prevedono però la considerazione di patologie emergenti nell'ambito della separazione. La sindrome di alienazione genitoriale rappresenta una vera e propria patologia delle dinamiche familiari durante la separazione ma viene spesso misconosciuta o utilizzata male in ambito giuridico. Viene passato in rassegna lo stato dell'arte della ricerca in questo ambito e si scopre che in realtà non esiste un vero e proprio interesse in tal senso. Spesso chi ne parla sono avvocati o giudici mentre gli psicologi fanno fatica a trattarla nell'ambito di contese familiari. La mediazione familiare rappresenta un ottimo intervento per aiutare i coniugi a ritrovare e gestire il ruolo di genitori dopo la separazione. Nell'ambito di questo intervento la PAS rappresenta un ostacolo alla mediazione familiare.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La tesina analizza la famiglia di fronte all'evento separazione, alla luce dell'intervento di mediazione familiare. Si parte dall'analisi della famiglia, dei suoi cambiamenti e delle sue disfunzioni interne per arrivare a inquadrare la nuova situazione giuridica in merito all'affido. Infine viene trattato l'argomento della Sindrome di Alienazione Genitoriale introdotto da Gardner come concetto e riscoperto da innumerevoli psicologi e giuristi negli ultimi anni. Si intende riflettere, considerando il parametro sociale e culturale in cui è inserita la famiglia e quello legislativo che la riguarda, sulla Mediazione Familiare come intervento di sostegno alla famiglia stessa. E' opportuno capire se la Mediazione Familiare possa essere un intervento possibile all'interno di una patologia come la PAS. Nel primo capitolo si analizzano dapprima le strutture familiari e le tipologie di famiglie e successivamente si descrivono i cambiamenti sociali e culturali che la famiglia affronta in questi ultimi decenni. L'analisi è stata tracciata secondo la prospettiva del ciclo di vita e porta a considerare l'evento separazione come uno dei possibili eventi in cui incorre la famiglia al fine di non colpevolizzare coloro che incorrono in questo momento di rottura (M. Toglatti, 2009). Infine si traccia una panoramica sulle famiglie separate e le relazioni che si instaurano al suo interno. Nel secondo capitolo si inquadra il fenomeno all'interno del panorama giuridico e precisamente alla luce della nuova legge 54/2006 che pone l'accento sulla necessità di un affido condiviso portando alla ribalta i concetti di bigenitorialità e mantenimento dei legami generazionali. Altra novità importante è rappresentata dal riconoscimento dei diritti alle coppie di fatto e alla loro prole. Al termine del capitolo vengono dati alcuni spunti critici di riflessione che portano alla ribalta la necessità di un completamento e una revisione della legge stessa in alcuni punti. Nel terzo capitolo si è trattata la Sindrome da Alienazione Genitoriale. Vengono individuati criteri di definizione ed elementi distintivi per una diagnosi, con i livelli di gravità e le conseguenze per bambini ed adulti coinvolti. Sono stati tracciati i profili comportamentali dei genitori per individuare caratteristiche ricorrenti. Al termine sono

Tesi di Master

Autore: Marina Libriani Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9137 click dal 29/10/2010.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.