Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Banco Espirito Santo: Bank Capital Discussion

Il presente elaborato offre un percorso ampio e articolato sulla gestione efficiente del credit risk e sull'ottimizzazione del processo di allocazione del capitale nelle banche, attraverso l’analisi del lavoro svolto per il gruppo Banco Espirito Santo.
Obiettivo finale di tale lavoro è quello di riuscire a chiudere una transazione finanziaria che assicuri al cliente: (i) la creazione di valore per gli azionisti del gruppo bancario, (ii) il soddisfacimento dei requisiti minimi di Capitale richiesti dalle norme di Basilea II e (iii) il mantenimento dei Capital Ratios in linea con quelli dei competitori al fine di influenzare positivamente le decisioni delle agenzie di Ratings (S&P, Moody e Fitch). Dall’altro lato la Lehman Brothers, che opera in qualità di advisor e di joint bookrunner per la banca cliente, attraverso il lancio di un deal top ranked, cercherà di consolidare la propria posizione sul mercato e di incrementare la fiducia dei clienti verso una delle più importanti firme del panorama di Wall Street.
Il presente lavoro si apre con una breve introduzione, che illustra gli obiettivi dello stage svolto alla Lehman Brothers e la metodologia che ha permesso di portare a termine tale progetto di tirocinio.
Il capitolo I contiene le più importanti notizie sulla storia della Lehman Brothers, della sua struttura, e posizione di mercato. Particolare attenzione viene rivolta alla divisione Investment Banking e, all’interno di questa, al dipartimento di Debt Capital Markets, dove è stato appunto realizzato lo stage.
Al capitolo II è riservato il compito di presentare un quadro conciso e aggiornato sul concetto di “Capitale Bancario”, tentando di fornire una definizione precisa del termine ed un dettagliato quadro storico e normativo del bank capital con particolare attenzione rivolta al vigente trattato di Basilea II.
Il capitolo III è interamente dedicato alla descrizione del progetto di tirocinio: l’analisi della struttura di capitale bancario del Banco Espirito Santo (“BES”). Nel corso della prima sezione del capitolo si descrive brevemente l’istituzione finanziaria, la strategia seguita dal management e la posizione di mercato. Ha inizio a questo punto l’ analisi della struttura di capitale di BES, introdotta da un breve market update contenente anche l’andamento aggiornato delle più recenti emissioni registrate sul mercato dei capitali. La struttura del capitale bancario del cliente viene quindi confrontata con quella posseduta dai più importanti competitori presenti nel panorama Europeo, e si riscontra la necessità, da parte di BES, di incrementare un Total Capital Ratio inferiore rispetto a quello dei concorrenti.
Una volta tratte le dovute conclusioni da questa analisi, sono presentate le varie possibili alternative di emissione di debito che il cliente potrebbe mettere in atto per raggiungere l’obiettivo finale di incrementare il Total Capital Ratio, raggiungendo i requisiti minimi di Capitale richiesti dalle norme di Basilea II e influenzando positivamente le decisioni delle agenzie di Ratings
Il Capitolo IV è infine riservato alle raccomandazioni finali suggerite dal team di Debt Capital Markets al Banco Espirito Santo.
*******************************
This internship’s project is focused on the analysis of Banco Espirito Santo (“BES”) Bank Capital Structure, as requested by the client.
My division (Debt Capital Markets/Financial Institution Group) will try to help the client to raise money by selling debt or equity securities to investors.
Our objective is that of determining the optimal placement strategy to be used by BES, and in order to do that we start our analysis with a comprehensive understanding of the current volatile market conditions, key aspect for a successful transaction.
Then, we analyze BES Bank Capital Structure and its solvency ratios highlight that BES Group has got strong positions to finance possible future growth.
Comparing BES’ ratios with those of its peers we’ll realize that BES may benefit from raising its Capital Ratio that now it’s lower than that of the European peers.
To make the bank raise this ratio, we proposed three key issuance alternatives available for the client:
Tier I Issuance
Tier II Issuance
Tier III Issuance.
Our analysis shows that BES has attractive opportunities across different maturities but, finally we believe that a € 300 million Tier III issue could be the best strategy to follow because of the following reasons:
I.Best pricing
II.Least execution risk
III.BES has considerable capacity to issue Tier III in order to improve its Total Capital Ratio and reach that of international peers
Lehman Brothers then utilized all the resources necessary for successfully marketing, bookrunning and placing of the issuances.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduction This internship‟s project is focused on the analysis of Banco Espirito Santo (“BES”) Bank Capital Structure, as requested by the client. My division (Debt Capital Markets/Financial Institution Group) will try to help the client to raise money by selling debt or equity securities to investors. Our objective is that of determining the optimal placement strategy to be used by BES, and in order to do that we start our analysis with a comprehensive understanding of the current volatile market conditions, key aspect for a successful transaction. Then, we analyze BES Bank Capital Structure and its solvency ratios highlight that BES Group has got strong positions to finance possible future growth. Comparing BES‟ ratios with those of its peers we‟ll realize that BES may benefit from raising its Capital Ratio that now it‟s lower than that of the European peers. To make the bank raise this ratio, we proposed three key issuance alternatives available for the client: o Tier I Issuance o Tier II Issuance o Tier III Issuance. Our analysis shows that BES has attractive opportunities across different maturities but, finally we believe that a € 300 million Tier III issue could be the best strategy to follow because of the following reasons: I. Best pricing II. Least execution risk III. BES has considerable capacity to issue Tier III in order to improve its Total Capital Ratio and reach that of international peers Lehman Brothers then utilized all the resources necessary for successfully marketing, bookrunning and placing of the issuances. 8

Tesi di Master

Autore: Cinzia Guido Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 92 click dal 29/10/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.