Skip to content

Analisi per la valutazione della stabilità dei farmaci

Informazioni tesi

  Autore: Paola Donato
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Messina
  Facoltà: Farmacia
  Corso: Chimica e Tecnologia Farmaceutiche
  Relatore: Antonino Villari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

La continua evoluzione della terapia, intesa come scoperta e immissione sul mercato di sempre nuovi farmaci d’incrementata attività ed efficacia, ha esaltato l’importanza che hanno lo studio e la formulazione dei preparati farmaceutici con particolare attenzione alle problematiche connesse alla loro stabilità e possibile stabilizzazione. Un confronto tra le Farmacopee: italiana, britannica, statunitense e danese, mostra che i criteri adottati nel trattare il problema della stabilità sono spesso sostanzialmente divergenti tanto nelle indicazioni che nelle prescrizioni e limitazioni temporali. Riguardo a tali problematiche negli anni recenti sono state intraprese molte importanti iniziative, sia in ambito legislativo che industriale, allo scopo di promuovere l’armonizzazione a livello internazionale dei dati di stabilità richiesti per la registrazione dei prodotti farmaceutici.
******
The purpose of the present work is to illustrate the application of a new methodology for analysing drug’s stability. The procedure allows a considerable saving in terms of time, substances and reactives comparing to the classic isotherm conditions.
The sympathomimetic molecule of (-)adrenalin has been adopted as a model, since it was shown that the eudismic ratio between the two enantiomeric forms can reach values of 40 and more regarding to pharmacological activity. The drug can easily undergo to racemisation and this process is strongly dependent on the temperature, as well as on the hydrogen ion concentration.
The procedure consists of the application of a new mathematic algoritm to data obtained from a single experiment performed at variable temperature by means of which it is possible to obtain the values of k (kinetic constant of the reaction) as a continuous curve in the range of temperatures considered and to extrapolate to values outside of that range.
It is possible besides to calculate the termodynamic changes related to the achieving of the activate-state of the reaction (enthropy, enthalpy and free-energy).
In this work the racemisation of adrenaline is investigated as a function of temperature, by following the change in optical rotation by means of an “optical nulle” polarimeter.
All experiments have been carried out in strong acid solution (pH 0) of adrenalin (conc. 1%) in hydrocloridric acid. Previous papers have shown that in so acid a medium no oxidation can actually occur, so that we can merely consider the phenomenon of pure racemisation, which takes place according to the laws for a monomolecular process.
Kinetics measurements have been performed at the temperatures of 323, 333, 343 K and the values of k, DH#, DS# and DG# obtained by means of the Eyring equation have been compared to those obtained by a single experiment performed between 313 and 343 K (rate of increasing temperature: 1.663 mK/s). Data obtained in the latter conditions were in perfect agreement with those achieved by the classical methodology confirming the reliability of the new tecnique.
Experiments have been successfully repeated by varying temperatures’ range, in order to test robustness.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La continua evoluzione della terapia, intesa come scoperta e immissione sul mercato di sempre nuovi farmaci d’incrementata attività ed efficacia, ha esaltato l’importanza che hanno lo studio e la formulazione dei preparati farmaceutici con particolare attenzione alle problematiche connesse alla loro stabilità e possibile stabilizzazione. Un confronto tra le Farmacopee: italiana, britannica, statunitense e danese, mostra che i criteri adottati nel trattare il problema della stabilità sono spesso sostanzialmente divergenti tanto nelle indicazioni che nelle prescrizioni e limitazioni temporali. Riguardo a tali problematiche negli anni recenti sono state intraprese molte importanti iniziative, sia in ambito legislativo che industriale, allo scopo di promuovere l’armonizzazione a livello internazionale dei dati di stabilità richiesti per la registrazione dei prodotti farmaceutici. Ciò ha consentito di uniformare e semplificare gli studi di stabilità condotti su nuove sostanze e preparazioni. Nasce così l’International Conference on Harmonisation of Technical Requirements for Registration of Pharmaceuticals for Human Use (ICH),

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adrenalina
farmaci
polarimetria
racemizzazione
stabilità dei farmaci
chimica analitica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi