Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valenza probatoria delle investigazioni difensive nei riti speciali

Tra gli interventi che il legislatore ha effettuato, nel corso di questi ultimi anni, al fine di consolidare il passaggio da un modello processuale penale di tipo inquisitorio ad uno di tipo tendenzialmente accusatorio, un ruolo di primo piano deve, senz'altro, essere attribuito alla normativa disciplinante le indagini difensive, introdotta con la legge 7/12/2000 n. 397.
I nuovi poteri attribuiti al difensore ed ai suoi collaboratori però devono essere studiati non solo all’interno del processo ordinario ma anche nelle sue forme contratte, laddove quindi si alterano i rapporti, i ruoli ed inevitabilmente gli equilibri tra le parti processuali.
L’obiettivo del presente studio è proprio quello di individuare i “punti di collisione” tra la nuova disciplina degli atti d’investigazione difensiva utilizzati nei riti a forma contratta con i principi fondanti del diritto processuale penale.

Mostra/Nascondi contenuto.
      Premessa :     Tra  gli  interventi  che  il  legislatore  ha  effettuato,  nel  corso  di  questi  ultimi   anni,  al  fine  di  consolidare  il  passaggio  da  un  modello  processuale  penale  di   tipo  inquisitorio  ad  uno  di  tipo  tendenziamlente  accusatorio,  un  ruool  di   primo  piano  deve,  senz'altro,  e ssere  attribuito  aall  normativa  discipinlante   le  indagini  difensive,  introdotta  co n  la    l egge  7/12/2000  n.  397 .     I  nuovi  poteri  attribuiti  al  difensore  ed  ai  suoi  collaboratori  però  devono   essere  studiati  non  solo  all’interno  del  processo  ordinario  ma   anche  nelle   sue   forme   contratte,   al ddove   quindi   si   ater l ano   i   rapporti,   i   ruoli   ed   inevitabilmente  gli  equilibri  tra  le  parti  processuali.     L’obiettivo  del  presente  studio  è  proprio  quello  di  individuare  i  “punti  di   collisione”   tra   la   nuova   disciplina   degl i   atti   d’investigazione   difensiva   utilizzati   nei   riti   a   forma   contratta   con   i   principi   fondanti  del  diritto   processuale  penale.   5

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimiliano Luigi Scialla Contatta »

Composta da 176 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1280 click dal 03/11/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.