Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Virosi delle piante officinali: infezioni su Datura stramonium L. e Melilotus spp.

L’aspetto fitosanitario riveste un posto di rilevante importanza nella coltivazione delle piante officinali sia per alterazioni negative in senso quantitativo che qualitativo. Inoltre, alcune piante officinali infettate, se piante spontanee, possono essere pericolose dal punto di vista epidemiologico perché fungono da serbatoi di patogeni per altre piante suscettibili importanti economicamente.
Lo studio riportato nella tesi ha condotto alla prima segnalazione in senso assoluto d’infezione naturale da PVY (virus y della patata) su Datura stramonium. Le piante infettate mostravano nanismo e maculatura verde scuro sul lembo fogliare. Attraverso tecniche di biologia molecolare si è riusciti ad individuare PVYNTN come l’agente eziologico della malattia osservata. PVYNTN è attualmente responsabile in Europa e in Italia di una grave malattia su patata indicata col nome di “maculatura anulare necrotica”. PVYNTN è considerato appartenente al gruppo sierologico PVYN, ma ne differisce perché, oltre ad indurre la maculatura anulare necrotica del tubero, infetta cultivars di patata resistenti a PVY ed ha caratteristiche genomiche differenti.
Lo studio su piante di Melilotus officinalis e M. albus sintomatiche ha permesso l’individuazione di una infezione naturale mista da BYMV (virus del mosaico giallo del fagiolo) e da CMV (virus del mosaico del cetriolo). Si tratta della prima segnalazione in Italia di infezione naturale da BYMV su queste 2 piante ed in particolare di infezione mista con CMV. Tale virus è particolarmente pericoloso per molte altre leguminose soprattutto considerando che si trasmette anche per seme.
Inoltre, la presenza di CMV su M. officinalis e M. Albus rende queste 2 piante pericolose a causa della estrema polifagia di tale virus.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Eliana Maffettone Contatta »

Composta da 107 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2675 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.