Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi di applicazioni VPN su sistemi DVB-RCS con accelerazione TCP

L’obiettivo della tesi è lo studio e l’analisi dei sistemi satellitari DVB-RCS e delle applicazioni VPN con sistemi di crittografia e protocollo IPsec applicate a suddetti sistemi.
I sistemi satellitari DVB-RCS qui analizzati usufruiscono di accelerazione TCP, accelerazione che attenua il tempo di latenza del segnale DVB su entrambi i canali (di andata e di ritorno).

Mostra/Nascondi contenuto.
5 1. Introduzione ai sistemi satellitari Nel corso degli ultimi anni si è registrato un crescente utilizzo di comunicazioni satellitari dovuto al fatto che la popolazione è diventata molto esigente nel richiedere servizi e connettività dovunque e in ogni momento. Una soluzione praticabile per accontentare l‟esigente richiesta di questi servizi è quella di utilizzare i sistemi di trasmissione satellitare. Gli attuali sistemi di comunicazioni satellitari possono essere integrati con i sistemi di comunicazioni terrestri in modo da rendere disponibile un‟unica rete di telecomunicazione. Le reti di telecomunicazioni a banda larga via satellite possono essere configurate in diversi modi a seconda delle necessità dell'utente e del tipo di servizio. La tipologia di rete più diffusa è composta da terminali remoti di piccole dimensione e a basso costo, interconnessi tramite una Nodo Centra- le chiamato Hub collegato alla Rete ed è nota come configurazione a stella. I terminali remoti possono essere collocati presso gli enti o i cittadini interessati ad avere un punto di accesso alla rete per servizi a larga banda. Tali terminali sono composti da un‟unità esterna, a sua volta composta da un antenna e da un dispositivo ricetrasmittente ad alta frequenza, e da un‟unità interna (modem) delle dimensioni di un videoregistratore. La capacità di trasmissione di questi terminali può arrivare fino a 2 Mbit/s in trasmissione e fino a 40 Mbit/s in ricezione. La stazione centrale (Hub) è situata in posti da cui si può avere facile accesso alle infrastrutture di te- lecomunicazione terrestri (Fibra ottica, rete PSDN, etc) ovvero abitualmente presso il gestore dei servizi satellitari. La rete satellitare così composta ha molte caratteristiche vantaggiose: ξ i terminali satellitari sono interattivi, ossia possono trasmettere e ricevere flussi di dati;

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Riccardo Nicolai Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 439 click dal 09/11/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.