Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comprensione delle emozioni: il ruolo della memoria di lavoro nei bambini a sviluppo tipico e con disturbi dello spettro autistico

La tesi si compone di due parti. La prima riguarda gli aspetti teorici relativamente alla comprensione delle emozioni e alla memoria di lavoro sia nello sviluppo tipico che atipico. La seconda parte raccoglie tre studi condotti al fine di valutare il ruolo dei fattori cognitivi nello sviluppo della comprensione emotiva in bambini con sviluppo tipico e in bambini con DSA.

Mostra/Nascondi contenuto.
IV INTRODUZIONE L’abilità di comprendere le emozioni altrui è uno degli aspetti fondamentali della socializzazione umana e costituisce la base della competenza emotiva, ossia della capacità di costruire relazioni interpersonali positive, che favoriscano comportamenti socializzanti. Data la sua importanza, tale capacità è divenuta oggetto di studio da parte della ricerca psicologica e numerosi studi sono stati condotti in età evolutiva. Dalle ricerche è emersa la natura multi-componenziale di tale costrutto che ne sottolinea la complessità e l’impossibilità di ridurlo a una semplice abilità percettiva. L’aspetto evolutivo della comprensione delle emozioni, in particolare i modi e i tempi con cui si sviluppa durante l’infanzia, è stato un argomento di forte interesse per i ricercatori e ha condotto all’identificazione di marcate differenze individuali nella capacità di comprendere le emozioni. Da questo momento in poi la ricerca si è dedicata allo studio delle variabili che potessero spiegare tale variabilità e, ad oggi, sembra che la comprensione emotiva sia determinata dall’interazione fra la crescita cognitiva del bambino e il contesto socio-culturale di cui fa parte. In questo lavoro sperimentale viene posta l’attenzione solo sui fattori cognitivi, e in particolare sulla memoria di lavoro - in quanto poco studiata in

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Ilaria Parrella Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3173 click dal 08/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.