Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La promozione del prodotto culturale nel mondo della discografia. Il caso dell'agenzia Kizmaiaz

Il mio primo vero “contatto” con il mondo dell’industria discografica è avvenuto in occasione di un tirocinio svolto in ambito universitario. La proposta da parte dell’Ufficio Stage mi aveva reso da subito entusiasta proprio perché riguardava il settore musicale: si trattava in pratica di svolgere un’esperienza lavorativa presso l’agenzia di promozione discografica Kizmaiaz srl di Sesto Fiorentino.
Il percorso di tirocinio mi ha messo nelle condizioni di comprendere gradualmente i meccanismi di fondo che sottostanno alla promozione di un prodotto discografico. Anche se si è trattato del “primo assaggio” di una sola delle fasi che questo tipo di prodotto attraversa, questa esperienza mi ha resa più consapevole della complessa realtà in cui la suddetta fase di promozione è inserita.
Il presente lavoro di tesi mi ha quindi fornito l’occasione ideale per approfondire lo sfaccettato argomento che riguarda l’industria discografica, inquadrandolo anche e soprattutto alla luce dei cambiamenti in cui attualmente sono coinvolti i processi di comunicazione, di distribuzione e di consumo della musica.
Il mutamento di contesto, originato da una serie di innovazioni in ambito tecnologico, ha coinvolto infatti profondamente tutto il settore musicale, incidendo in particolar modo sul comparto discografico. Fondato sullo sfruttamento economico della musica registrata, questo comparto è stato il più influenzato dalle nuove tecnologie telematiche, in particolare dall’implementazione di un nuovo supporto musicale: il file fonografico.

* * *
Entrando nello specifico della struttura della tesi, la volontà di operare un’analisi dell’attuale contesto in trasformazione ha reso necessario, in una prima fase, un approccio di carattere “tecnico-descrittivo”.
L’obiettivo del primo capitolo è stato quindi quello di delineare quei soggetti e quelle funzioni che interagiscono con gli operatori del settore discografico, sia dal punto di vista interno al settore musicale, sia da un’ottica esterna, “ambientale”.
Nella fattispecie vi era il proposito di tracciare schematicamente una possibile struttura del settore musicale, settore di cui fa parte l’industria discografica, mediante una panoramica che ne individua gli operatori principali, per poi procedere ad un’altrettanto necessaria descrizione delle sfere di attività – esogene rispetto al settore musicale stesso – che svolgono un ruolo di influenza determinante nei confronti dell’industria di nostro interesse.
Dopo aver infine descritto i processi tradizionali che caratterizzano la produzione e la commercializzazione di un prodotto discografico, si è potuto analizzare i cambiamenti in cui tali processi sono coinvolti e quei fattori che in modo più incisivo hanno contribuito a modificarli.
Nel secondo capitolo è stato operato un salto cronologico all’indietro, un flashback volto ad individuare le principali fasi storiche in cui l’industria discografica si è trovata ad affrontare importanti trasformazioni.
In questo modo si sono potuti evidenziare ancora una volta i fattori di varia natura che prendono parte alle trasformazioni del settore, mutamenti avvenuti sia in termini di assetti organizzativi e modelli di business, che di modalità di accesso e consumo del prodotto musicale. L'evoluzione del settore musicale è infatti indissolubilmente legata alle relazioni che intercorrono tra gli attori operanti al suo interno e al suo esterno.
Lo studio delle vicende passate potrà presumibilmente spingerci a considerare il presente come l’ennesima fase di trasformazione che il settore sta attraversando.
In quest’ottica si avrà in altre parole la possibilità di valutare l’innovazione come un processo non solo inevitabile, ma potenzialmente fertile di sviluppi, anziché limitarci a considerarlo, come spesso è accaduto in passato, un fattore di crisi dell’industria.
Nel terzo ed ultimo capitolo di questo lavoro, dunque, sono tornata a valutare il contesto attuale, snodando sull’esposizione dell’esperienza del tirocinio l’analisi delle problematiche e delle opportunità che si presentano agli operatori dell’industria discografica.
Ho adottato quindi l’ottica dell’area comunicativa dell’impresa di produzione discografica, considerato che lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione hanno influenzato in particolar modo le modalità di scambio di musica e di informazioni, nonchè il comportamento del consumatore in relazione ad esso.
Operando tale scelta non ho certamente sottovalutato il ruolo della “funzione promozione”, la quale costituisce infatti l’anello di congiunzione tra la produzione ed i suoi interlocutori principali.
Sono giunta così a riflettere su alcune caratteristiche tipiche del nuovo ambiente digitale che offrono inedite opportunità agli operatori del settore, per poi tentare di dimostrare come le nuove modalità di interazione possano rappresentare un potenziale terreno di evoluzione delle strategie di promozione discografica.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa Il mio primo vero “contatto” con il mondo dell’industria discografica è avvenuto in occasione di un tirocinio svolto in ambito universitario. La proposta da parte dell’Ufficio Stage mi aveva reso da subito entusiasta proprio perché riguardava il settore musicale: si trattava in pratica di svolgere un’esperienza lavorativa presso l’agenzia di promozione discografica Kizmaiaz srl di Sesto Fiorentino. Il percorso di tirocinio mi ha messo nelle condizioni di comprendere gradualmente i meccanismi di fondo che sottostanno alla promozione di un prodotto discografico. Anche se si è trattato del “primo assaggio” di una sola delle fasi che questo tipo di prodotto attraversa, questa esperienza mi ha resa più consapevole della complessa realtà in cui la suddetta fase di promozione è inserita. Il presente lavoro di tesi mi ha quindi fornito l’occasione ideale per approfondire lo sfaccettato argomento che riguarda l’industria discografica, inquadrandolo anche e soprattutto alla luce dei cambiamenti in cui attualmente sono coinvolti i processi di comunicazione, di distribuzione e di consumo della musica. Il mutamento di contesto, originato da una serie di innovazioni in ambito tecnologico, ha coinvolto infatti profondamente tutto il settore musicale, incidendo in particolar modo sul comparto discografico. Fondato sullo sfruttamento economico della musica registrata, questo comparto è stato il più influenzato dalle nuove tecnologie telematiche, in particolare dall’implementazione di un nuovo supporto musicale: il file fonografico. * * *

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giulia Guerri Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1408 click dal 10/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.