Skip to content

Transformation Ago e Renaissance ROM: il museo nella riqualificazione della città di Toronto

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Ditoria
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Strategie, gestione e comunicazione dei beni e degli eventi culturali
  Relatore: Massimo Negri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 107

Il lavoro che viene presentato nelle pagine seguenti parte in primo luogo da tre fattori che permettono di identificare Toronto come una città fortemente multiculturale, all’avanguardia sia nel settore culturale e delle performing arts che in quello economico e politico, una città mutevole nella forma e nelle idee. Questi tre fattori si possono riassumere in tre semplici parole: multiculturalità, creatività e arte. Questi elementi si uniscono e fondono tra loro per creare quell’insieme di esperienze e sperimentazioni (culturali, di creatività e di vita) che racchiudono l’anima stessa della città di Toronto.
Il Canada è stato un paese multiculturale dagli inizi della civilizzazione urbana e della colonizzazione dei suoi territori da parte degli europei. Dopo i francesi e gli inglesi, altri coloni e molte comunità di immigrati abitarono le città del paese. Tedeschi, russi, cinesi, ucraini, ed anche altri popoli europei si alternarono nella città di Toronto sin dai primi anni della sua fondazione, influenzandone considerevolmente la cultura urbana.
La necessità di ricostruire l’identità e l’appartenenza alla nuova homeland da parte degli immigrati, implica l’attivazione di processi di costruzione partecipata di un territorio urbano nuovo, colorato, riorganizzato secondo nuove geografie etniche, religiose e culturali, ma anche rigenerato da un punto di vista economico. Da questa necessità prende forma Toronto così come si presenta oggi ai nostri occhi: una città piena di vita, creatrice di cultura e di integrazione tra culture, polo dinamico del Nord America e caposaldo della diversità come strategia dello sviluppo urbano. La diversità occupa un posto importante in questa visione della città e del suo governo e addirittura diventa l’occasione per una nuova valorizzazione delle potenzialità urbane in un contesto competitivo sul piano economico e sociale.
Partendo quindi dall’idea della creazione di Toronto sulle basi di una sempre maggiore e forte multiculturalità, questo elaborato ha l’intenzione di presentare un esempio di città che ha fatto della cultura l’oggetto delle proprie politiche di sviluppo e che nel tempo ha saputo ritagliarsi un posto di primo piano tra le città nordamericane più vivaci e all’avanguardia in questo settore. La volontà di prendere in esame la città di Toronto nasce in primo luogo dalla mia esperienza personale con questa metropoli e con la sua realtà culturale, grazie all’appoggio e alle opportunità offerte dall’Istituto Italiano di Cultura presso cui ho effettuato uno stage.
A sostegno di questa tesi vengono presi in esame due progetti di riqualificazione dell’offerta museale, sia dal punto di vista architettonico e di allestimento degli spazi espositivi, sia dal punto di vista dell’impatto dell’arte sulla comunità. Sono due progetti in cui l’arte incontra l’architettura e ne sfrutta le possibilità espressive e divulgative. Grazie a questi progetti ed innovazioni Toronto cerca di rilanciarsi nel panorama culturale canadese ed internazionale, rendendo evidente come le arti stiano sempre più costruendo città guidate dalla creatività.
I due musei presi in considerazione sono l’Art Gallery of Ontario, avanguardia nel campo dell’arte contemporanea, e il Royal Ontario Museum, uno dei poli museali più importanti di tutto il Nord America. Di forte impatto in questa rivoluzione estetica della città sono i nomi dei due architetti incaricati dei progetti: Frank Gehry e Daniel Libeskind, due pilastri dell’architettura contemporanea, ma soprattutto ideatori di un nuovo modo di vedere la forma come veicolo di significati più ampi e come rilancio di una nuova idea di città.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “Città e popoli, storia urbana e storia umana si intrecciano nel percorso lungo e articolato della formazione di Toronto. In ogni momento, dal primo incontro tra i nuovi abitanti e la città, le forme delle ‘cose umane’ sono diventare le forme delle ‘cose urbane’, ed è questo che la storia delle comunità etniche di Toronto aiuta a 1 comprendere.” Il lavoro che viene presentato nelle pagine seguenti parte in primo luogo da tre fattori che permettono di identificare Toronto come una città fortemente multiculturale, all’avanguardia sia nel settore culturale e delle performing arts che in quello economico e politico, una città mutevole nella forma e nelle idee. Questi tre fattori si possono riassumere in tre semplici parole: multiculturalità, creatività e arte. Questi elementi si uniscono e fondono tra loro per creare quell’insieme di esperienze e sperimentazioni (culturali, di creatività e di vita) che racchiudono l’anima stessa della città di Toronto. Il Canada è stato un paese multiculturale dagli inizi della civilizzazione urbana e della colonizzazione dei suoi territori da parte degli europei. Dopo i francesi e gli inglesi, altri coloni e molte comunità di immigrati abitarono le città del paese. Tedeschi, russi, cinesi, ucraini, ed anche altri popoli europei si alternarono nella città di Toronto sin dai primi anni della sua fondazione, influenzandone considerevolmente la cultura urbana. La necessità di ricostruire l’identità e l’appartenenza alla nuova homeland da parte degli immigrati, implica l’attivazione di processi di costruzione 1 Tratto da Governare la città delle differenze a cura di Perrone C., Alinea Editrice 2003 i

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte
canada
città
cultura
museo
renaissance rom
riqualificazione
toronto
transformation ago

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi