Skip to content

Una lettura clinica delle principali teorie evolutive della sessualità: il caso di Dan

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Cimarelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Scienze e tecniche psicologiche
  Relatore: Vittorio Lingiardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

Le teorie evolutive della sessualità, i modi di intenderla e le funzioni assegnategli sono piuttosto eterogenei; in questo scritto intendo fornire una panoramica generale di alcune tra le più importanti concezioni della sessualità, esaminate alla luce delle loro sfaccettature, ma anche delle loro intersezioni, per arrivare infine al "centro" del mio lavoro: la prospettiva di Fonagy, esplorata per mezzo di un caso clinico.
La prima tappa del sentiero che ho tracciato appartiene a Freud, alla sua modello pulsionale e alla sua idea di sviluppo psicosessuale. Grazie al padre della psicoanalisi, la sessualità assume per la prima volta un ruolo centrale; infatti prima di lui questa veniva identificata con la genitalità, ossia con il congiungimento di un individuo con un altro del sesso opposto ai fini della procreazione: la sessualità viene associata ad una funzione puramente evolutiva, che compare con la pubertà con la maturazione biologica, e non presente sin dall'infanzia. Al contrario Freud, postula l'esistenza della libido come forza vitale che tende ad esprimersi in desideri che premono per essere soddisfatti, e parallelamente elabora la dottrina della sessualità infantile.Tale concezione contiene alcune tra le intuizioni più importanti di Freud, così come alcuni dei maggiori difetti teorici; questo ha spinto molti studiosi ad un tentativo di riformulazione. A questo proposito ho delineato il ribaltamento concettuale ad opera della teoria delle relazioni oggettuali, secondo cui lo sviluppo è caratterizzato e segnato dalle relazioni, la colorazione delle quali dà vita agli assetti individuali di personalità. Tuttavia la dualità delle pulsioni rimane operante sin dalle primissime fasi della vita, e si esprime sull'oggetto "seno" che fondamentalmente sostituisce il monismo fallico freudiano. Il conflitto psichico viene messo da parte e sostituito dalla relazione, che possiede un impulso autonome, indipendente dalle pulsioni. Mitchell,. Per lo studioso interpersonalista la sessualità è una forza fisiologica che assume valore psicologico solo nel contesto relazionale. Green, la sessualità è la funzione che di più, tra tutte le altre, mantiene un rapporto di connessione con il corpo e con le altre funzioni, e per questo deve tornare ad avere un posto d'onore, sia nella teoria che nella pratica clinica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La scelta dell’immagine della scultura di Canova "Amore e Psiche", deriva dalla sua capacità di racchiudere in sé la natura della sessualità: il rapporto, l'intreccio, l'abbraccio tra sessualità (nel senso più ampio del termine, comprendendo quindi il sentimento di amore, di affetto e di eccitazione sessuale) e la nostra psiche. Le teorie evolutive della sessualità, i modi di intenderla e le funzioni assegnategli sono piuttosto eterogenei (Mitchell, 2002), scopo di questo lavoro non quello di fornire una panoramica storica esaustiva dell’evoluzione di questo tema nella teoria psicodinamica. Piuttosto, quello che questo elaborato si prefigge è di far dialogare alcune delle concezioni più recenti sulla sessualità, esaminate alla luce delle loro diversità, ma anche delle loro intersezioni, per arrivare infine al "centro" del mio lavoro: la proposta avanzata recentemente da Fonagy, descritta per mezzo di un caso clinico. La prima tappa del sentiero che ho tracciato appartiene a Freud (1905), al sua modello pulsionale e alla sua idea di sviluppo psicosessuale. E’ infatti grazie al suo scritto del 1905 che la sessualità assume per la prima volta un ruolo centrale nello studio delle dinamiche intrapsichiche; il nucleo edipico diventa il centro della sessualità infantile e adulta, nonché dell'intero assetto della personalità; e la sessualità assume il ruolo di fattore eziologico primario occupando un posto d'onore in tutta la teoria. Nel suo modo di intendere, la pulsione era, secondo Freud, un concetto limite tra mente e corpo, l'anello di congiunzione tra lo psichico e il somatico: essa è il rappresentante mentale di uno stimolo interno, che proviene da svariate zone del corpo; è la forze motrice della mente che cerca un oggetto, uno qualsiasi, adatto alla scarica della tensione (Greenberg, Mitchell, 1988). Tale concezione contiene alcune tra le intuizioni più importanti di Freud, così come alcuni degli aspetti più datati dell’edificio teorico psicoanalitico. E’ questo insieme di spunti teorici fecondi e elementi ormai anacronistici che ha spinto molti clinici e teorici a un tentativo di riformulazione. La riformulazione teorica più radicale è avvenuta nei primi anni cinquanta (Fairbairn, 1952; 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

attaccamento
attivazione sessuale
benjamin, j.
borderline
eagle
edipo
fonagy
freud
funzione riflessiva
green, a.
horney, k.
infant research
lichtenberg
mentalizzazione
mitchell
prospettiva relazionale
pulsioni sessuali
relazione madre-bambino
rispecchiamento
sè-estraneo
sessualità
sviluppo psicosessuale
target
thompson, c.

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi