Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tra Facebook e realtà: la comunicazione elettorale in Calabria e il nuovo web

Con l’avvento delle nuove tecnologie dell’informazione il modo di concepire la comunicazione politica ha subito un notevole cambiamento. Si è passati dalla tradizionale comunicazione verticale (unidirezionale) a quella orizzontale (bidirezionale e interattiva), che ha offerto ai destinatari (potenziali elettori) la possibilità di essere interlocutori attivi e non più soltanto spettatori silenziosi e passivi. Indubbiamente il consolidarsi progressivo delle realtà costruite dal contatto tra i cybernauti e cyberspazio ha posto le premesse per l’emegere di nuovi paradigmi di socializzazione e comunicazione che inevitabilmente hanno attraversato anche la sfera del politico.
Lo scopo di questo elaborato finale è quello di analizzare la comunicazione politica odierna connessa al sempre maggior utilizzo dei social network.
Nel primo capitolo cercheremo di dare una definizione del cosiddetto web 2.0 - un diverso modo di concepire la rete in maniera nuova e innovativa - che permette uno spiccato livello d’interazione sito-utente ed evidenzieremo le differenze con il primo web. Analizzeremo gli strumenti del nuovo web e in particolare il mondo dei social network.
Nel secondo capitolo, invece ci occuperemo della democrazia in rete. Internet, è per definizione uno strumento di delocalizzazione, in cui cadono i limiti dello spazio e del tempo e dove tutti i cittadini possono riunirsi, discutere e deliberare, come in una sorta di Agorà ateniese. Con l’avvento dei nuovi strumenti del web 2.0 stiamo assistendo a un passaggio da una sfera pubblica mass-mediatizzata a una sfera pubblica reticolare. Analizzeremo il ruolo della Comunicazione Mediata da Computer (e le sue caratteristiche) nel rapporto tra politica e cittadino che costituisce una nuova opportunità di ridurre la distanza tra società civile e società politica e che sta caratterizzando i moderni stati occidentali coinvolti nella scomparsa del partito sul territorio, presente in passato con sezioni e militanti. Attraverso la ricerca del Mentre for Media and Communication Studies “Massimo Baldini” dell’Università Luiss di Roma, esamineremo l’utilizzo dei social network da parte dei politici italiani. Infine analizzeremo l’utilizzo dei social media durante la campagna elettorale del Presidente Obama alle elezioni americane del 2008
Nel terzo capitolo, analizzeremo la comunicazione elettorale on-line alle regionali 2010. Avvalendoci di una ricerca effettuata dall’istituto Cattaneo di Bologna, che ha monitorato la campagna elettorale su internet dei 53 candidati alla presidenza nelle 13 regioni in cui si è votato, approfondiremo l’analisi della comunicazione elettorale dei tre candidati alle elezioni regionali calabresi: Giuseppe Scopelliti, Agazio Loiero e Filippo Callipo.
Infine, tratteremo ancor più nello specifico la comunicazione di un movimento candidatosi alle regionali calabresi, Slega la Calabria, che ha fatto suo il paradigma del web 2.0.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 ABSTRACT New information technologies significantly changed the approach to political communication. We moved from the traditional vertical communication (unidirectional) to the horizontal one (two-way and interactive); that offered to receptors (potential voters) the possibility to be active partners and not just silent and passive spectators. The purpose of this final thesis is to analyze political communication today in relationship with the increasing use of social networks. In the first chapter we are trying to give a definition of the so- called Web 2.0 - a new approach to network in new and innovative way- which allows a high level of site-user interaction - and highlight the differences with the first web. We´ll analyze new web tools, and in particular the world of social networks. However in the second chapter, we are going to deal with the network democracy. Internet is a de-localizing instrument, where the limits of space and time disappear and where all citizens can meet, discuss and deliberate as a sort of Athenian Agora. With the introduction of new tools of Web 2.0 we are undergoing a shift from a mass-media public sphere to a reticular one. The role of communication by means of computer (and its characteristics) will be analyzed in the relationship between politics and citizen which gives us a new opportunity to reduce the gap between civil society and political society, which is characterizing modern Western states involved in the disappearance of the Party in the territory, very present in the past with sections and militants. Finally, through the research of the Centre for Media and Communication

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ester Mele Contatta »

Composta da 93 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1218 click dal 19/11/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.