Skip to content

Effects of microwaves (0.9-2 GHz) on metalloproteins and electron-transfer reactions

Informazioni tesi

  Autore: Roberta De Carolis
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Scienze Chimiche
Anno:
Docente/Relatore: Barteri Mario
Correlatore: De SantisPasquale PedersenJorgen Boiden
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
Dipartimento: Chimica
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 120

This work is the main part of more extensive research project which plans to establish a direct relationship between mobile phone emission and biological effects. As explained in introduction (cfr sections 1.4), a real biological system is a very complicated and synergic ensemble of different interacting substructures. We have already explained why we decided to work at very basic molecular level, supposing that any possible damages can be propagated to more complex systems. In particular we focused our studies on metallo-proteins and metallo-enzymes which catalyzed electron transfer reactions. At beginning of these studies we carried out some experiments using a commercial mobile phone as a radiation source and we found structural and kinetic effects induced on several enzymes. In particular, we have reported the results obtained on the lactoperoxidase, which changes structure and activity as a consequence of mobile phone irradiation. Given the variability of mobile phone as a radiation source (cfr section 1.5) we decided to use a certified controlled exposure system which emits at 902 MHz and a lower power than mobile phone. We carried out studies on several different iron storage and binding proteins, peroxidases, cytochrome c and copper enzymes.
Furthermore we carried out kinetic experiments on non-enzymatic electron transfer reactions to put in evidence as and how microwaves can interfere with their reaction mechanisms. We found experimental evidences which show MWs irradiation alters structure and activity of these systems. We also demonstrate that, at the frequencies and power we used, microwaves cannot induce instantaneous thermal effects. Therefore all the effects we found are ascribable exclusively to the microwaves-sample interaction.
Finally we carried out some experiments to compare the effect induced by mobile phone and by the controlled exposure system. In general we never found a system altered by mobile phone and not by wave guide and vice versa, so the effects seem due to frequency irradiating (not to power used), in particular at 900 MHz.
We collected experimental data which demonstrate that microwaves affect structure and activity of biological macromolecules. Finally, we formulated several hypothesis about a possible mechanism of interaction. We propose that microwaves probably interfere with paramagnetic species, such as transition metals and/or radicalic intermediates and with the overall dipole momentum of proteins or of the substructures, such as α-helices. It is in fact, reasonable to think microwaves having frequency about 1 GHz can give resonance phenomenon interacting with proteins, since their skeletal movements are ns order, and with reactions with kinetic constants of similar frequency. It is also possible microwaves affect the hydration water structure which is strongly bounded in the protein structure. Nowadays we believe that our experimental data are consistent and they could constitute a solid basis on which to build a model of interaction which anyway should be corroborated by means of further theoretical support.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. INTRODUCTION 1.1 The electromagnetic spectrum The electromagnetic (EM) spectrum is the range of all possible electromagnetic radiations. Conventionally the EM is divided into several ranges according to the peculiar wavelengths, as shown in Figure 1.1.1. Figure 1.1.1 The electromagnetic spectrum. RF and MW were highlighted, in particular mobile phone frequency The electromagnetic fields are generally classified in ionizing and non-ionizing radiations (cfr. Figure 1.1.1). An ionizing radiation has energy enough to remove bound electrons from the external shell of an atom, effectively causing the atom ionization. Conversely a non-ionizing radiation has not this ability. Until recently it has been thought that non-ionizing radiations had only a thermal effect on living being; however, in the last few years several researches have disproven this belief, as it will be explained in the next sections. In this work we show how non-ionizing radiation, in the 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

microwaves
mobile phone
protein structure

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi