Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fine della storia e ultimo uomo in Francis Fukuyama

Ha ancora senso per noi, alla fine del XX secolo, parlare di una storia coerente e direzionale dell’umanità che finirà col portare la grande maggioranza della medesima alla democrazia liberale?

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La proclamazione dell’avvenuta “fine della Storia” in corrispondenza con l’ampia 1 diffusione delle democrazie liberali nel mondo, tesi formulata da Francis Fukuyama per la prima volta nell’articolo The End of History? pubblicato nell’estate 1989 sulla rivista “The National Interest” e ulteriormente sviluppata nel testo del 1992 La fine della Storia e l’ultimo uomo, costituisce il fondamentale riferimento delle riflessioni di tipo politico- economico e sociale articolate dall’autore. Per comprendere cosa significhi per Fukuyama proclamare la “fine della Storia”, affermazione che fin dal primo apparire è stata fonte di critiche e fraintendimenti, si può prendere avvio, su indicazione dello stesso autore, dal seguente interrogativo: “Ha ancora senso per noi, alla fine del XX secolo, parlare di una storia coerente e direzionale dell’umanità che finirà col portare la grande maggioranza della medesima 2 alla democrazia liberale?” La risposta è per Fukuyama sicuramente affermativa: il processo storico ha compiuto in maniera definitiva il proprio corso, giungendo alla fine. Non è possibile immaginare ulteriori progressi rispetto all’ordinamento politico democratico-liberale, che, raggiunto dalla maggior parte dei Paesi sviluppati, sembra destinato a coinvolgere progressivamente tutti i Paesi del mondo. A partire da queste affermazioni, che rappresentano in estrema sintesi la sua tesi principale, Fukuyama articola il proprio pensiero anche in riferimento a temi che 1 Francis Fukuyama è nato a Chicago nel 1952. Laureato in Scienze politiche ad Harvard, è decano di Facoltà alla Johns Hopkins University, dove insegna economia politica internazionale; dal 1996 al 2000 è stato inoltre docente di scienze politiche presso la George Mason University. È stato membro del Political Science Department della RAND Corporation (istituto di ricerca in Santa Monica, California, fondato nel 1948, che si occupa principalmente di sicurezza nazionale e di welfare) negli anni 1979/80, 1983/89 e 1995/96. Ha ricoperto incarichi governativi nel campo delle politiche di pianificazione sociale. Dal 2002 è inoltre membro del Council of Bioethics, organo della presidenza degli Stati Uniti. Attualmente vive a McLean, Virginia. 2 F. Fukuyama, La fine della Storia e l’ultimo uomo, BUR, Milano 2003, p. 11. 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Elisa Margherita Rossi Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3237 click dal 24/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.