Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’usabilità nel web. Valutazione di un caso concreto: il sito della facoltà di “Lettere e Filosofia” dell’Università degli Studi di Torino.

Partendo da un caso concreto, il sito della facoltà di “Lettere e Filosofia” dell’Università degli Studi di Torino, la tesi intende approfondire il tema dell'usabiltà di un sito.

Alla fine di questo lavoro, è emerso che il sito in questione rispetta solo in parte i principi di usabilità, ma vi sono ancora molti elementi da modificare e rendere maggiormente usabili per gli utenti che, ogni giorno, obbligano loro stessi a convivere con le difficoltà del sistema.
Si spera che questo lavoro sia stato un efficace strumento di introduzione, dal punto di vista teorico, dell’usabilità e di approfondimento, dal punto di vista analitico, delle possibili problematiche che possono insorgere nel momento in cui non viene dedicata la opportuna attenzione a tale tema.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione L usabilit Ł un tema molto discusso ai giorni nost ri per tutto ci che riguarda Internet e il Web, ma anche e soprattutto per un discorso che si pu estendere alla comunicazione piø in generale. S , perchØ la grande rete di reti non Ł un mondo a sØ dal quale ci si pu sottrarre o con cui si pu decidere di non avere nulla a che fa re. Gi solo per quel che riguarda noi studenti Ł impossibile non interagire con Internet: molte delle iscrizioni possono solo effettuarsi online, le slide di gran parte dei corsi sono esclusivamente scaricabili e non acquistabili, la maggior parte delle comunicazioni coi docenti avviene tramite e-mail, le variazioni o le sospensioni delle lezioni sono comunicate sul sito della facolt , e cos via. Tutto ci riguarda solo noi come studenti, ma noi s iamo anche tutti gli altri ruoli sociali che assumiamo: lavoratori o in cerca di un occupazione, consumatori di particolari prodotti e clienti di determinate aziende, frequentatori di locali. Per ognuno di questi, internet Ł diventato fondamentale se non indispensabile per poter accedere e usufruire di tanti servizi, comodamente dal proprio elaboratore. Tuttavia, gli studenti universitari sono solo una piccola fascia dei miliardi di persone che ogni giorno navigano nella grande Rete. Internet non Ł solo il nuovo medium attraverso il quale si comunica, ma Ł il linguaggio stesso con cui si comunica, Ł il linguaggio comune che tutti dovrebbero saper parlare. Purtroppo, per , coloro che stanno dietro a tutto quello che n oi utenti ci limitiamo a esplorare con occhi spalancati dai nostri affezionatissimi e oramai inseparabili calcolatori , non sempre sono interessati e si preoccupano affinchØ tutti i comuni mortali, termine per delineare con precisione le diverse tipologie di utenti, possano comprendere e imparare il nuovo linguaggio nella maniera piø semplice. In questo modo, molte delle persone che riscontrano difficolt nel comunicare con questo nuovo linguaggio, non godono dei vantaggi fruibili con la velocit e la comodit di Internet e, anzi, cercano ad ogni modo di evitarlo e continuano a utilizzare i sistemi tradizionali, innalzando e accrescendo sempre di piø la barriera fra loro stessi e il web. Questo lavoro si propone, in primis, di definire l usabilit partendo dall analisi dei principali autori che hanno affrontato e approfondito la tematica dell usabilit affinchØ possa costituire per i futuri sviluppatori di siti web un sussidio e una guida per progettare sistemi interattivi usabili per tutti, non solo per loro stessi. Il primo capitolo intende, infatti, fornire le basi dell argomento in questione per aiutare i lettori a comprendere cosa sia l usabilit , i motivi della sua importanza e il fatto che tale tema riguardi tutti direttamente e indirettamente, nel nostro interagire tutti i giorni con i programmi che spesso ci fanno perdere la testa. In un secondo momento, si affronter la tematica da un punto di vista piø pratico ossia come sia possibile applicare sul piano sperimentale le indicazioni di design teoriche presentate nel

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Putignani Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 845 click dal 10/11/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.