Skip to content

Diritto e Letteratura

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Taglialatela
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi del Sannio
  Facoltà: Economia
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Felice Casucci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 87

Diritto e Letteratura, due campi umanistici differenti eppure naturalmente, inevitabilmente legati. “Strumento di strutturazione della realtà attraverso il linguaggio”, così ho definito il diritto nell'incipit del mio lavoro.Nel primo capitolo ho tracciato una sorta di excursus del movimento a partire dalle sue origini statunitensi, che si collocano ben prima del 1973, anno questo di pubblicazione dell'opera di James Body White, “The legal imagination”, alla quale si convenzionalmente risalire la nascita del movimento. Negli anni Settanta e Ottanta si assiste in effetti, e più precisamente, ad una rinascita di questi studi sui quali si concentra finalmente una reale attenzione del mondo accademico, così da far parlare appunto di un “movimento”.Le suggestioni prodotte da un’opera d’arte non devono far dimenticare l'importanza dell'analisi e di un atteggiamento critico rispetto ai problemi e alle soluzioni.E con queste conclusioni abbiamo introdotto il tema del secondo capitolo, dove mi sono soffermato su alcune delle maggiori opere della storia letteraria. Dal teatro di Shakespeare alla grande letteratura russa di Dostoevskij e Tolstoj alle pagine oniriche di Kafka, fino alle denunce letterarie contro la pena capitale.Mi sono soffermato nel mio lavoro su due drammi in particolare nei quali ad essere portati in scena sono le contraddizioni sociali e le questioni legali ad esse connesse, temi dominanti in ambo i casi il contrasto tra grazia e giustizia.Dalla “giustizia poetica” dei drammi shakespeariani sono passato poi alla giustizia dei grandi autori russi.Ed eccoci arrivati all'ultima parte del mio lavoro dove ho proseguito, seguendo sempre il filone del law in literature, nell'analisi dei contenuti giuridici di testi letterari. Questa volta però dirigendo la mia attenzione alla letteratura favolistica, un genere erroneamente definito “per ragazzi” come emerge dalle riflessioni che tanta di questa letteratura, come vedremo, invita a fare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Diritto e letteratura: la storia del movimento e l’importanza della letteratura nella formazione del 4giurista Capitolo 1.1 Introduzione Il diritto da sempre accomunato alla letteratura, in quanto strumento di strutturazione della realtà attraverso il linguaggio, conserva ancora oggi la sua essenza letteraria. Gli approcci interdisciplinari alla letteratura come al diritto tuttavia, incontrano spesso lo scetticismo dei tradizionalisti, fenomeno quest'ultimo che ha non poco ostacolato lo sviluppo degli studi su diritto e letteratura1. Il diritto una professione, la letteratura un'arte. Il primo aprirebbe le porte all’esercizio di una professione, avrebbe una forte connotazione funzionale ed un solido ancoraggio alla realtà. La seconda rientrerebbe nella categoria delle arti, costituirebbe una mera <<funzione del linguaggio>>2, scrittori e critici letterari sarebbero impegnati nell'elaborazione di un discorso meramente intellettuale. Queste le diffidenze manifestate su ambo i versanti umanistici, eppure, ciò che apparentemente appartiene ad ambiti così eterogenei presenta, ad una più attenta analisi, non pochi punti di contatto tali da legittimarne un approccio comune. Lo stile, la retorica, l'interpretazione, tutto quanto attiene al linguaggio e alle sue 4 1 R. H. WEISBERG, Diritto e Letteratura, in Enciclopedia delle Scienze Sociali, Vol. 3, Treccani, Roma, 1993. 2 Cfr. R. JAKOBSON, Saggi di linguistica generale, Milano, 1966, pp. 185-186.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alice nel paese delle meravigle
colpa
critica giusletteraria
critica letteraria
diritto e favole
essere umano
favole antiche
fedro ed esopo
filosofia del diritto
giudici
giusitizia poetica
giustizia e letteratura
kafka
letteratura russa
mercante di venezia
misura per misura
pena capitale
rimorso del reo
sciascia
sentenze non efficaci
shakspeare
tolstoy

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi