Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Mente Estesa - Un contributo di ricerca al "Progetto Coscienza Globale"

Dov'è localizzata la nostra mente? Ci hanno insegnato a credere che sia dentro la nostra testa, che l'attività mentale non sia altro che attività cerebrale. Alcune prove sperimentali suggeriscono che la nostra mente si estenda ben oltre i confini del cervello e del corpo. Se la nostra mente si protrae oltre il nostro cervello, proprio come sembra fare, e si connette con altre menti, proprio come sembra fare, allora le scienze tradizionali devono essere rivedute in nome di una visione olistica dell’uomo, dove dapprima fenomeni definiti come paranormali assumeranno caratteristiche di normalità. La mente si estende attraverso campi mentali che collegano gli individui al loro ambiente e gli uni agli altri. Ovviamente il cervello non è da considerarsi irrilevante nella comprensione della nostra mente, anzi si può dire che le nostre menti sono centrate nei corpi, ed in particolare nel cervello. Tuttavia la mente non è da ritenersi confinata nel cervello, ma si estende al di là di esso. Nelle pagine seguenti, oltre a presentare alcune teorie a sostegno del Modello della Mente Estesa e ad esporre un certo numero di ricerche condotte in vari ambiti di indagine, descriverò in particolar modo una ricerca di stampo internazionale che tenta di rispondere ai quesiti posti dal Modello della Mente Estesa con un approccio scientifico: il “Progetto Coscienza Globale” (GCP).
Inoltre illustrerò un piccolo contributo di ricerca personale al progetto, del tutto italiano.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. INTRODUZIONE Dov'è localizzata la nostra mente? Ci hanno insegnato a credere che sia dentro la nostra testa, che l'attività mentale non sia altro che attività cerebrale. Alcune prove sperimentali suggeriscono che la nostra mente si estenda ben oltre i confini del cervello e del corpo. Se la nostra mente si protrae oltre il nostro cervello, proprio come sembra fare, e si connette con altre menti, proprio come sembra fare, allora le scienze tradizionali devono essere rivedute in nome di una visione olistica dell’uomo, dove dapprima fenomeni definiti come paranormali assumeranno caratteristiche di normalità. La mente si estende attraverso campi mentali che collegano gli individui al loro ambiente e gli uni agli altri. Ovviamente il cervello non è da considerarsi irrilevante nella comprensione della nostra mente, anzi si può dire che le nostre menti sono centrate nei corpi, ed in particolare nel cervello. Tuttavia la mente non è da ritenersi confinata nel cervello, ma si estende al di là di esso (Sheldrake, 2006). Nelle pagine seguenti, oltre a presentare alcune teorie a sostegno del Modello della Mente Estesa e ad esporre un certo numero di ricerche condotte in vari ambiti di indagine, descriverò in particolar modo una ricerca di stampo internazionale che tenta di rispondere ai quesiti posti dal Modello della Mente Estesa con un approccio scientifico: il “Progetto Coscienza Globale” (GCP). Inoltre illustrerò un piccolo contributo di ricerca personale al progetto, del tutto italiano.

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Andrea Pastorello Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1120 click dal 24/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.