Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Luoghi e soggetti dell'educazione alla pace

In questa tesi di Laurea, così come si deduce facilmente dal titolo, mi occupo del delicato e sempre attuale tema dell'educazione alla pace. Si tratta di una tesi sperimentale per la cui realizzazione ho impiegato 9 mesi (da marzo 2003 - a novembre 2003). E' stato un lavoro impegnativo, però oggi, a distanza di tempo, rileggendola, continuo a pensare di aver fatto un buon lavoro, ne sono soddisfatta, pertanto ho deciso di condividerlo e renderlo pubblico.
La tesi è articolata in oltre 200 pag, ma riducendo al minimo l'interlinea e i margini, ne occupa solo poco più di un centinaio, è completa di tutto (note, indice, bibliografia, sitografia...).
Nella prima parte affronto l'argomento in termini generali, nella seconda, invece, faccio riferimento a specifici contesti scolastici ed extrascoalstici (famiglia, associazioni, enti...) entro cui attivare dei percorsi di educazione alla pace. L'argomento è affrontato oltre che in termini teorici, anche e soprattutto dal un punto di vista pratico - metodolgico.
Dalle pagine della tesi trapela una forte impronta personale e proprio ciò conferisce una certa originalità.

http://xlene84x.wordpress.com/

Mostra/Nascondi contenuto.
1 P R E S E N T A Z I O N E A conclusione del mio ciclo di studi in Scienze dell'Educazione, ho pensato ad una tesi di laurea che rispecchiasse in maniera molto forte i miei studi ed i miei interessi nel campo dell'Educazione. L'argomento scelto è l'Educazione alla Pace. La realizzazione della pace è uno dei più grandi problemi umani. L'educazione può aiutare i giovani a comprendere e desiderare la pace, a lottare per ottenerla nelle maniere più opportune. È importante che l'ambito scolastico e le strutture educative incoraggino, alimentino e sostengano valori e comportamenti positivi, rispettando le differenze e le affinità individuali e di gruppo. La pace che noi come educatori vogliamo promuovere è essenzialmente la pratica dell'armonia sociale, del dialogo, della cooperazione, della tolleranza e del rispetto reciproco. Siamo convinti che l'educazione costituisca l'elemento determinante per realizzare una convivenza sociale basata sul rispetto, sul dialogo, sulla giustizia e sulla pace. Per educare alla pace non è certamente sufficiente concentrare i propri sforzi solo nell'ambito scolastico. L'educazione per la pace dovrebbe raggiungere i giovani tramite le agenzie educative, coinvolgendo in questo sforzo tutta la società. Chi educa alla pace è un pioniere disposto ad imboccare sentieri nuovi, difficili, sconosciuti, inesplorati, affrontando con determinazione difficoltà di ogni tipo. La scelta della pace richiede coraggio e una fede forte nei valori dell’uomo. Il sogno di ogni uomo, in qualsiasi parte della terra, è quello di vivere in pace. È un sogno fattibile perché è fondato sulla fiducia nell'uomo, nella sua capacità di cambiare. Anche questo modesto lavoro è un piccolo tassello che si aggiunge a tanti altri, al lavoro silenzioso di tanta gente sconosciuta, che desidera costruire un mondo migliore. Dobbiamo essere sufficientemente modesti da riconoscere che molto difficilmente le nostre idee attuali sulla pace e sulla guerra possono pretendere il marchio dell’originalità. Secoli di pensiero occidentale le hanno, infatti, forgiate. I precursori della cultura di pace, siano essi i fondatori delle religioni più importanti o i filosofi dei secoli passati o gli utopisti e i sognatori che hanno tracciato la traiettoria verso nuove possibilità, hanno tutti trasmesso dei validi messaggi. Ciò che i vari contributi hanno in comune è di introdurre sensibilità e prospettive nuove nella riflessione sulla guerra e sulla pace. La cultura della pace deve basarsi su questa convinzione: ciascuno di noi deve interiorizzare i problemi, le assurdità e le contraddizioni di quanto accade attorno

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Valentina Buscemi Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3383 click dal 02/08/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.