Skip to content

Realizzazione e caratterizzazione di un sistema per le misure di spostamento basato sul ''Dithering''

Informazioni tesi

  Autore: Fernanda Cugnata
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettronica
  Relatore: Salvatore Graziani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 106

Siamo sempre stati abituati a pensare al rumore come a qualcosa di estremamente negativo e questo, nell’ambito dell’elettronica, ha dato il via all’utilizzo di nuove tecniche per limitare i problemi causati dalla presenza del rumore. In realtà, però, recenti studi hanno dimostrato che, se utilizzato opportunamente, esso può migliorare le prestazioni di alcuni sistemi.
Nel presente lavoro di tesi ci si propone proprio di fornire una dimostrazione dei benefici che può dare il rumore ad una specifica categoria di sistemi. Quella a cui si fa riferimento comprende i sistemi di trasferimento di segnali dotati di caratteristica ingresso-uscita non lineare. La non linearità, in questi sistemi, comporta delle distorsioni nel trasferimento del segnale per cui il segnale in ingresso non arriva come dovrebbe in uscita.
È stato dimostrato che le prestazioni di tali sistemi possono essere migliorate tramite delle tecniche di rumore aggiunto, tra le quali le principali sono due: la risonanza stocastica ed il dithering. Entrambe le tecniche si basano sull’aggiunta di una certa quantità di rumore al segnale in ingresso, però, mentre la risonanza stocastica viene applicata a quei sistemi in cui il segnale in ingresso ha un livello troppo basso per superare la soglia del sistema, il dithering viene applicato nelle conversioni analogico-digitali per migliorare la risoluzione. Praticamente l’effetto della risonanza stocastica è quello di abbassare la soglia del sistema in modo che anche piccoli segnali in ingresso riescano a farlo commutare; invece l’effetto del dithering è quello di migliorare la risoluzione di un sistema digitale linearizzandone la caratteristica.
Il dithering è la tecnica a cui si è interessati in questo contesto in quanto la si vuole applicare ad un encoder, un sensore di posizione con transcaratteristica non lineare ed avente il vantaggio di fornire in uscita un segnale direttamente digitale (più facilmente elaborabile). Per quanto detto prima ci si aspetta allora che aggiungendo un rumore in ingresso a tale encoder la sua caratteristica risulti lineare. Questo è proprio ciò che si vuole dimostrare nella seguente trattazione, suddivisa come di seguito riportato.
Nel primo capitolo viene esposto il concetto di rumore e ne viene data una descrizione matematica; sono poi trattate molto più in dettaglio le due tecniche di rumore aggiunto precedentemente accennate ed esposti i risultati che ci si aspettano in seguito alla loro applicazione.
Nel secondo capitolo vengono illustrate le caratteristiche principali dei sensori in generale per poi introdurre gli encoder ed il loro funzionamento.
Nel terzo capitolo si espone la struttura hardware realizzata per applicare la tecnica del dithering e dimostrarne la validità.
Nel quarto capitolo viene trattata la simulazione del sistema in esame e vengono confrontati i risultati ottenuti da essa con quelli ottenuti dalla teoria del dithering.
Nel quinto capitolo, infine, vengono esposti i risultati sperimentali ottenuti applicando il rumore, per diversi valori della sua deviazione standard, al sistema in esame. Vengono poi evidenziati alcuni problemi strutturali, insieme alle relative soluzioni, ai quali si è andati incontro nel corso della realizzazione del sistema e delle misure effettuate.
I risultati sperimentali ottenuti, confrontati con quelli teorici e con quelli simulati, dimostrano quanto effettivamente il dithering sia stato utile nella linearizzazione del sensore in esame e, quindi, nel miglioramento della sua risoluzione. Inoltre, l’entità trascurabile dell’errore tra dati sperimentali e dati simulati, evidenzia quanto la struttura realizzata ben si presta all’applicazione del dithering.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Ringraziamenti 5 Ringraziamenti Si sta così per concludere un altro capitolo della mia vita e, prima di accingermi a voltare pagina, sento di dover ringraziare molte persone senza le quali, molto probabilmente, non avrei potuto raggiungere questo traguardo così importante. Innanzitutto infinite grazie ai miei genitori, che mi hanno dato l’opportunità di intraprendere questa “avventura”, e ad Adriana, mia sorella. Grazie per l’immenso sostegno che mi hanno sempre dato, grazie per i consigli e per la fiducia che hanno sempre avuto in me. Grazie a Martina, amica di sempre, alla quale devo il primo esame superato: se quel giorno non fosse venuta con me non avrei mai trovato il coraggio di sostenerlo. È stato bello, inoltre, condividere con lei tutti gli anni universitari, tutte le notti passate a parlare e tutte le cene, le uscite serali e le feste in casa con gli amici. Grazie ad Alice, coinquilina per caso e subito diventata grande amica. Non dimenticherò mai i mille traslochi fatti insieme, le nostre pause caffè, spesso con i “ragazzi della porta accanto”, i tanti sfoghi notturni, gli aperitivi alla Mondadori…la valeriana prima degli esami! Grazie a Giovanni, carissimo collega e diventato inseparabile amico tra una pagina di campi ed un “equilibrio da pazzi” raggiunto in laboratorio…e, non contenti di ciò, abbiamo anche deciso di lavorare insieme alla tesi! E nonostante i vari battibecchi, a volte anche pesanti, è stato bello lavorare insieme. Grazie, inoltre, a tutti gli altri colleghi ed amici che hanno vissuto insieme a me le varie vicende universitarie: Luana, che mi ha sempre dato delle dritte su tutto ciò che riguardava esami, libri , dispense e quant’altro, insieme ad un grande sostegno morale sia dentro che fuori l’università; Andrea, sempre presente ad ogni esame,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
redaz[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

caratteristica ingresso-uscita
caratteristica lineare
deviazione standard
dithering
encoder
errore
linearizzazione
lvdt
misura
risoluzione
risonanza stocastica
rumore
rumore aggiunto
segnali
sensori di posizione
simulazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi