Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giovani e identità postmoderne

In questa tesi l'obbiettivo è descrivere la dimensione sociale e relazionale dell'identità prendendo come esempio un disagio giovanile quale il fenomeno sociale dell'anoressia. Partendo dal concetto d'identità ho voluto fornire una descrizione sia sociale che individuale, utilizzando il corpo come metafora dei cambiamenti nella società contemporanea, il fenomeno dell'anoressia rappresentato dai media nella lente dei giovani è visto come un'identità in perenne costruzione composta da una dimensione spirituale dove la ricerca di significato esistenziale guida l'agire del singolo, il corpo è il linguaggio usato per comunicare con l'esterno l'intera esistenza è votata all'adorazione di Ana, la divinità da loro creata. Nella dimensione introspettiva e psicologica si ricerca un senso di appartenenza, l'identità è ambigua, la maschera che indossano questi giovani è orientata al senso estetico, prevale un'eccessivo bisogno di piacere agli altri e di omologarsi a modelli culturali dominanti. Nella dimensione estetica la comunicazione mediale degli artefatti culturali incide sulla costruzione del se, le pratiche dei gruppi disagiati sono espressione di sogni immagini e desideri che si muovono nel web mettendo in mostra aspirazioni ideali, come in questo caso, la magrezza estrema.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La definizione del termine identità è il punto di incrocio delle discipline delle scienze umane e sociali quali la filosofia, la psicologia, l'antropologia, la sociologia e la biologia. Ognuna di tali discipline fornisce una pluralità di significati che non specificano una coerente definizione del termine.Ad esempio secondo una prospettiva culturalista francese si parla di una genetica dell'identità: L'origine, le radici, (...) sarebbero il fondamento di ogni identità culturale, (…) l'identità preesisterebbe all'individuo che potrebbe solo 1 aderirvi, pena il diventare un emarginato, uno “sradicato”. Nella psicologia sociale la corrente sociocostruzionista afferma che la costruzione della realtà è il risultato di una costruzione dell'individuo, mettendo in evidenza il legame 1 D. Cuche, La nozione di cultura nelle scienze sociali, Il Mulino, Bologna, 2008, p. 107 8

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Flavia Anastasi Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1941 click dal 26/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.