Skip to content

Il Thuniversum: un nuovo modo di concepire il punto vendita

Informazioni tesi

  Autore: Federico Saraceni
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Libera Univ. degli Studi Maria SS.Assunta-(LUMSA) di Roma
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Mauro Covino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 37

“Spiegare cosa è il marketing è come parlare del primo appuntamento con una donna: in entrambi i casi, vendiamo un prodotto”
Difatti, quando si ha un appuntamento con una donna, si cerca sempre di mettere in buona luce il proprio “io”, sia da un punto di vista fisico che interiore, cercando di “abbindolarla”; la stessa cosa la si fa nel marketing, dove il proprio “io” si tramuta nel prodotto dell’azienda (o chi per lei) e la donna nel cliente obiettivo.
Semplice e inequivocabile!
Detto ciò, scopo di questo mio elaborato è proprio quello di far capire come, nonostante il marketing sia una disciplina recente ed innovativa, le semplici leve tradizionali non siano più adatte, per vari motivi, a soddisfare il consumatore. Un consu-matore che ha bisogno di vivere il tutto sulla propria pelle…emozionarsi!
Infatti, nel primo capitolo, andrò a spiegare cosa rappresenta il Marketing Espe-rienziale e la valenza strategica del Polisensualismo, grazie anche ai contributi di au-tori importanti come Schmitt, Ferraresi e K.Zaghi.
Successivamente, ci soffermeremo sul concetto di teatralizzazione del punto vendita, strettamente collegato alla necessità di esperienza, il quale prende vita nel cosiddetto Concept Store: un pertinente esempio è, a tal proposito, il Thuniversum di Bolzano, ampiamente descritto nell’ultimo capitolo assieme ad una panoramica sull’azienda Thun.
Grazie ad una valida combinazione di teoria e pratica, spero di esser riuscito a far capire l’essenza della nuova frontiera del marketing, la quale scaturisce non più dalla necessità delle imprese di soddisfare i semplici bisogni del consumatore, ma di riu-scire ad appagare i suoi desideri e, magari, di fargliene scoprire altri più nascosti.
Difatti, il consumatore entra nel Thuniversum, ad esempio, non solo per acquistare una statuetta, un servizio, un soprammobile ecc.., ma principalmente per sfamare voglie e fantasie emotive, irrazionali, ludiche e così via, le quali lo soddisferanno e lo legheranno al mondo del brand, del quale, nella maggior parte dei casi, comprerà uno o più prodotti!
Un consumatore che si “innamorerà” non unicamente dei prodotti, bensì di tutto ciò che il brand esprime e significa; si innamorerà del suo mondo, e ad esso vorrà ri-manere legato e quindi “fedele”.
Perché fidelizzazione implica soddisfazione, la quale si può ottenere captando ciò che l’individuo realmente desidera: desideri legati alle emozioni, desideri che si col-mano con esse, all’interno di “piattaforme esperienziali” che impressionano e con-quistano.
Tattica molto più redditizia, sicuramente, rispetto a quelle classiche, in cui è la-sciato al prodotto e al prezzo il compito di “attirare e soddisfare” il consumatore…un consumatore che, in tutta sincerità, di ciò si è altamente stufato!

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Il marketing delle esperienze 1.1 Premessa “…è adesso la richiesta di esperienza ad assumere un nuovo protagonismo. Una teatralizzazione dei prodotti e di marche dove l’individuo diviene al tempo stesso spettatore ed attore. Declinando uno spartito esperienziale tematizzato con i valori della marca.” Giampaolo Fabris Nella complessa società postmoderna e in un mercato sempre più saturo di brand che offrono prodotti troppo uguali tra loro, le sfide tra i prodotti lasciano il posto alla sfide tra i significati, i messaggi, le percezioni intorno ai prodotti (Semprini 2003) ed entra in gioco il concetto di “esperienza”, che riveste una rilevanza particolare sia dal punto di vista dell’impresa che da quello del consumatore, della quale ha sempre più bisogno per captare realmente i suoi desideri (non parliamo più unicamente dei suoi bisogni) e per dar libero sfogo alle proprie emozioni. 1 Come sostiene Fabris, i desideri sono strettamente collegati alle emozioni, che as- sumono una rilevanza crescente nelle scelte d’acquisto. Si tenta dunque di dialogare con il lato meno razionale del consumatore e per questo si mira a coinvolgere il target puntando sull’immaginazione, sull’esperienza, sulle passioni e sulla sensoriali- tà. Un consumatore che verrà coinvolto emotivamente e da un punto di vista polisen- soriale. 1 Fabris G. (2003), Il nuovo consumatore: verso il postmoderno, Franco Angeli, Milano 5

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi