Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione socio-ambientale: il ruolo del consiglio di amministrazione

La complessità dei sistemi economici e delle realtà sociali ha portato a una trasformazione della comunicazione tra l’impresa e il suo pubblico di riferimento, rendendo la trasparenza dell’informazione un’esigenza. Questa esigenza si è manifestata innanzitutto nella richiesta di un’attendibile rendicontazione economico-finanziaria e patrimoniale, in parte soddisfatta con l’introduzione dell’obbligo di redazione di un “corretto e veritiero” bilancio d’esercizio e con una crescente enfasi sulla trasparenza da parte degli standard di best practice. L’esigenza di trasparenza è pertanto allargata a tutti gli ambiti della gestione aziendale, coinvolgendo elementi quantitativi e qualitativi, non necessariamente di natura contabile.
Nel corso della tesi vedremo come, in virtù della crescente interdipendenza tra economia e società, alle organizzazioni venga oggi chiesto di far fronte a un bisogno informativo relativo a tutti gli aspetti della loro attività. L’attenzione nei confronti delle problematiche socio ambientali è uno di questi aspetti: la comunicazione socio-ambientale rappresenta uno strumento di legittimazione in quanto “rivela” l’intenzione e la volontà dell’azienda di essere trasparente e aperta nei confronti del contesto sociale in cui opera. Le più importanti organizzazioni internazionali e i governi vedono la comunicazione socio ambientale come un requisito importante per la collaborazione con le imprese nel perseguire obiettivi di sviluppo sostenibile. I diversi gruppi di stakeholder e l'opinione pubblica ne hanno bisogno per valutare le prestazioni dell'impresa in relazione agli specifici interessi di cui sono portatori.
Il presente elaborato affronta questo tema sia con una prospettiva teorica che tramite un’indagine empirica. In particolare, l’elaborato si concentrerà sulla relazione intercorrente tra il sistema di governo adottato dall’impresa, focalizzandosi sul ruolo del Consiglio di Amministrazione, e la comunicazione di informazioni socio-ambientali da parte delle imprese.
L’indagine empirica, dopo una presentazione degli aspetti principali e gli strumenti della comunicazione socio ambientale, si concentrerà sull’analisi dei bilanci socio ambientali di 96 aziende europee, allo scopo di cogliere l’esistenza di una relazione tra le caratteristiche del Consiglio di amministrazione delle aziende quotate e il loro livello di social voluntary disclosure. In particolare l’analisi vuole verificare se le peculiarità dei consiglieri di amministrazione, quali il numero di legami con altre organizzazioni o le loro relazioni, influiscono sul livello di disclosure socio ambientale. La principale domanda di ricerca è pertanto la seguente: in che modo il background culturale e le relazioni personali o professionali del singolo influenzano e modificano il comportamento dell’azienda?
Dalle analisi svolte risulta che il campione preso in esame presenta specificità diverse rispetto a quelli analizzati dai principali studi in materia di social voluntary disclosure, nello specifico non vengono confermate le ipotesi relative all’influenza dell’indipendenza del Board sul livello di disclosure. I risultati empirici evidenziano principalmente due cose: l’effetto negativo dei Busy Community Influential e l’effetto positivo dei legami dei consiglieri, in particolare quelli con le organizzazioni no profit, che possono essere interpretati come una misura della “sensibilità” dei consiglieri a determinate problematiche ambientali e sociali e della connessione del Consiglio di amministrazione con la società civile.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione “Il lettore, lo spettatore, quando comprende cosa sta accadendo diviene cittadino, ossia pretende di essere informato.” (Roberto Saviano, 12.06.2010) La complessità dei sistemi economici e delle realtà sociali ha portato a una trasformazione della comunicazione tra l‟impresa e il suo pubblico di riferimento, rendendo la trasparenza dell‟informazione un‟esigenza. Questa istanza si è manifestata innanzitutto nella richiesta di un‟attendibile rendicontazione economico-finanziaria e patrimoniale, in parte soddisfatta dall‟introduzione dell‟obbligo di redazione di un “corretto e veritiero” bilancio d‟esercizio e dalla crescente enfasi sulla trasparenza da parte degli standard di best practice. L‟esigenza di trasparenza è pertanto allargata a tutti gli ambiti della gestione aziendale, coinvolgendo elementi quantitativi e qualitativi, non necessariamente di natura contabile. Nel corso della tesi vedremo come, in virtù della crescente interdipendenza tra economia e società, alle organizzazioni venga oggi chiesto di far fronte a un bisogno informativo relativo a tutti gli aspetti della loro attività. L‟attenzione nei confronti delle problematiche socio ambientali è uno di questi aspetti: la comunicazione socio-ambientale rappresenta uno strumento di legittimazione in quanto “rivela” l‟intenzione e la volontà dell‟azienda di essere trasparente e aperta nei confronti del contesto sociale in cui opera. Le più importanti organizzazioni internazionali e i governi vedono la comunicazione socio ambientale come un requisito importante per la collaborazione con le imprese nel perseguire obiettivi di sviluppo sostenibile. I diversi gruppi di stakeholder e l'opinione pubblica ne hanno bisogno per valutare le prestazioni dell'impresa in relazione agli specifici interessi di cui sono portatori. Il presente elaborato affronta questo tema sia con una prospettiva teorica che tramite un‟indagine empirica. In particolare, la tesi si concentrerà sulla relazione intercorrente tra il sistema di governo adottato dall‟impresa, focalizzandosi sul ruolo del Consiglio di Amministrazione, e la comunicazione di informazioni socio-ambientali da parte delle imprese. L‟indagine empirica, dopo una presentazione degli aspetti principali e gli strumenti della comunicazione socio ambientale, si concentrerà sull‟analisi dei bilanci socio ambientali di 96 aziende europee, allo scopo di cogliere l‟esistenza di una relazione tra le caratteristiche del Consiglio di amministrazione delle aziende quotate e il loro livello di social voluntary disclosure. In particolare l‟analisi vuole verificare se le peculiarità dei consiglieri di amministrazione, quali il numero di legami con altre organizzazioni o le loro relazioni,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Sara Repossi Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2555 click dal 06/12/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.