Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La presenza dei Musulmani in Europa

Con questo lavoro mi propongo di analizzare gli attuali rapporti tra Occidente e mondo arabo-islamico sotto il duplice aspetto socio-politico e religioso, introducendo l’argomento con alcuni dati sulle dimensioni del fenomeno migratorio in Europa, passaggio obbligato per poter parlare della situazione senza rischiare di enfatizzarla o di sminuirla.
Proseguo poi toccando i vari “punti caldi” del dibattito che momentaneamente imperversa dalle aule di tribunale a quelle del Parlamento, dalla scuola all’ufficio, seduti in un bar o durante un tragitto in autobus, giusto per dare una idea di quanto l’argomento sia sentito e diffuso.
Concluderò parlando di certezze e soprattutto speranze, desideri di tranquillità, pace, solidale reciproca convivenza senza presuntuose necessità di affermare l’unicità invece che la bellezza e completezza del molteplice, della varietà che - si voglia ammettere o no - caratterizza da sempre l’esistenza umana.
Potrebbe sembrare azzardato parlare del presente e quindi di un periodo che si svolge proprio sotto i nostri occhi, senza i vantaggi di valutazioni diacroniche oggettive, ma è certo un rischio che bisogna pur correre. Ho quindi lasciato trasparire, e in maniera neanche troppo velata, la mia personale opinione, partendo dalla convinzione forse ingenua ma sentita di voler contribuire a cambiare e migliorare - laddove già esista - ogni rapporto personale, interetnico o intraetnico.
La scelta del tema non è stata per me fonte di dubbi né di incertezze. Sin dall’iscrizione al mio Corso di Laurea ho avuto interesse per le materie relative all’Oriente islamico, e con il procedere dei tre anni e quindi con lo studio della lingua araba, della relativa letteratura e delle altre discipline connesse con lo specifico settore, ho sviluppato una sempre crescente curiosità, un desiderio di conoscere seriamente ciò che spesso libri superficiali, banali programmi televisivi o mezzi di comunicazione spesso disinformati propinano sull’argomento. Forse è stato anche il desiderio di correggere distorti luoghi comuni, di ammettere l’esistenza di un’altra visione del mondo arabo che mi ha spinto a documentarmi in maniera “diversa”, e a studiare prima di esprimere giudizi affrettati e privi di reali fondamenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Premessa Con questo lavoro mi propongo di analizzare gli attuali rapporti tra Occidente e mondo arabo-islamico sotto il duplice aspetto socio-politico e religioso, introducendo l‟argomento con alcuni dati sulle dimensioni del fenomeno migratorio in Europa, passaggio obbligato per poter parlare della situazione senza rischiare di enfatizzarla o di sminuirla. Proseguo poi toccando i vari “punti caldi” del dibattito che momentaneamente imperversa dalle aule di tribunale a quelle del Parlamento, dalla scuola all‟ufficio, seduti in un bar o durante un tragitto in autobus, giusto per dare una idea di quanto l‟argomento sia sentito e diffuso. Concluderò parlando di certezze e soprattutto speranze, desideri di tranquillità, pace, solidale reciproca convivenza senza presuntuose necessità di affermare l‟unicità invece che la bellezza e completezza del molteplice, della varietà che - si voglia ammettere o no - caratterizza da sempre l‟esistenza umana. Potrebbe sembrare azzardato parlare del presente e quindi di un periodo che si svolge proprio sotto i nostri occhi, senza i vantaggi di valutazioni diacroniche oggettive, ma è certo un rischio che bisogna pur correre. Ho quindi lasciato trasparire, e in maniera neanche troppo velata, la mia personale opinione, partendo dalla convinzione forse ingenua ma sentita di voler contribuire a cambiare e migliorare - laddove già esista - ogni rapporto personale, interetnico o intraetnico. La scelta del tema non è stata per me fonte di dubbi né di incertezze. Sin dall‟iscrizione al mio Corso di Laurea ho avuto interesse per le materie

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Claudia Russo Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 666 click dal 21/04/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.