Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La multisensorialità nell'insegnamento dell'inglese: programmazione neuro-linguistica e metodo Montessori

La tesi illustra come la multisensorialità nell'insegnamento sia un aspetto fondamentale per permettere al bambino di imparare utilizzando tutti i canali dell'apprendimento, permettendogli di sviluppare anche quelli che utilizza di meno.
Sono state studiate e sperimentate in questo senso la metodologia montessoriana (che spinge il bambino ad apprendere nella sua interezza) e la Programmazione Neuro Linguistica (metodologia diffusa negli USA e in Inghilterra che trasmette tecniche per migliorare in ambito lavorativo - tecniche adattabili al campo dell'insegnamento). Punto di partenza della sperimentazione è stata la somministrazione, alle classi di una Scuola Montessori di Milano, di un adattamento dello Swassing Barbe (un test sensoriale); sono stati creati in seguito dei materiali sensoriali utilizzati per l'insegnamento della L2 ed i risultati sono stati decisamente soddisfacenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Ogni individuo è caratterizzato da più canali sensoriali privilegiati che influiscono sul modo in cui percepisce la realtà e apprende. In campo educativo diventa perciò fondamentale individuare i canali sensoriali di ogni allievo, per poter attuare un insegnamento mirato a raggiungere tutti gli alunni, aiutandoli ad apprendere più facilmente. Identificare i canali sensoriali è importante anche per svolgere attività finalizzate a migliorare l’utilizzo dei sensi meno usati. La Programmazione Neuro-Linguistica (o PNL) e il metodo montessoriano tentano di raggiungere ogni allievo attraverso il suo canale sensoriale principale e di sviluppare anche gli altri sensi, fornendo molteplici stimoli. In questa tesi, prendendo spunto dai materiali montessoriani, si è voluto creare del materiale multisensoriale specifico per la L2, da affiancare ai sussidi didattici classici (libri di testo, audiocassette, ecc.) per rendere l’apprendimento dell’inglese più motivante, divertente e differenziato. Inoltre sono state utilizzate alcune tecniche di PNL per presentare e svolgere le attività multisensoriali. L’utilizzo delle tecniche di PNL e del metodo Montessori ha permesso di far apprendere la L2 in un contesto ricco di stimoli e motivante per l’allievo, nel rispetto dei suoi ritmi di apprendimento. Il punto di partenza della sperimentazione è stata l’individuazione del canale sensoriale privilegiato di ogni alunno, al fine di rendere la comunicazione e l’insegnamento più mirati e quindi più efficaci. In seguito sono state programmate attività e lavori con l'obiettivo di sviluppare i canali sensoriali meno usati e di ampliare le strategie di apprendimento.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Tatiana D'adda Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13590 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.