Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La lingua inglese nella scuola primaria: Children with special needs

ABSTRACT – ITALIANO
Lo studio di una lingua straniera si fa sempre più presente nella nostra società multilinguistica e con un’economia globale. Come cittadino europeo è indispensabile conoscere almeno una lingua comunitaria oltre la propria madrelingua.
La scuola primaria è il luogo di un primo contatto con una lingua straniera, l’inglese nel caso dell’Italia, e, inoltre, si colloca nel periodo di maggiore plasticità cerebrale per l’apprendimento linguistico del bambino.
La scuola primaria italiana è anche luogo di sviluppo personale per ogni alunno e di valorizzazione delle differenze individuali. La scuola di oggi, muovendosi sulla strada dell’inclusione, deve rispondere a una vasta gamma di special needs e prevedere la possibilità di partecipazione e apprendimento per tutti.
Lo scopo di questo lavoro di tesi è quello di illustrare l’importanza dell’insegnamento/apprendimento della lingua inglese riguardante i bambini con bisogni educativi speciali.
Ricerche europee ed extraeuropee hanno rilevato l’importanza dell’apprendimento di una lingua straniera in età precoce anche per gli alunni con special needs, ed esperienze relativamente all’Italia dimostrano altrettanto la sua validità.
Sono numerosi i benefici che un alunno con bisogni educativi speciali può ottenere grazie all’insegnamento linguistico. La partecipazione alle lezioni di lingua straniera presenta un momento di integrazione importante per gli alunni, in quanto le modalità di insegnamento linguistico nella scuola primaria sono molteplici e riguardano approcci molto adatti alle differenze che caratterizzano una classe. La dimensione ludica, quella della musica, l’approccio multisensoriale, e attività che coinvolgono il corpo, risultano particolarmente stimolante per alunni con special needs.

ABSTRACT – ENGLISH
Language learning is becoming more and more important in a multilingual society and with the global economy. As European citizens it is fundamental to know at least one other language of the community, as well as our mother tongue.
Primary school is the place of first contact with a foreign Language, English in the case of Italy, and it is also positioned in the critical period of language learning for every child.
The object of primary school is to promote personal development and to valorize individual differences. School, moving towards inclusion, has to respond to different special needs and to guarantee participation and learning to everyone.
The aim of this paper is to explain the importance of learning and teaching English as a foreign language related to children with special needs.
Research carried out in Europe and other countries has shown the importance of learning foreign languages when young also for disabled students, and the Italian experience confirms it.
Language learning can have multiple benefits for children with disabilities and special needs. Participating at foreign language lessons is a moment of important integration as language teaching methodologies are appropriate for overcoming differences in a class. Games, role play, music, a multisensory approach and physical activities are stimulating for children, particularly for those with special needs.

ABSTRACT – DEUTSCH
Das Erlernen einer Fremdsprache ist in unserer heutigen multilinguistischen und globalen Gesellschaft von größter Wichtigkeit. Als Europäer ist es, abgesehen von der eigenen Muttersprache, unumgänglich wenigstens eine weitere Amtssprache zu beherrschen.
Die Grundschule ist für viele Kinder der Ort einer ersten Begegnung mit einer Fremdsprache, Englisch im Fall Italien, und betrifft den Zeitraum in dem Kinder für den Sprachenerwerb sehr aufnahmefähig sind.
Das didaktische Ziel der Grundschule ist es, die persönliche Entwicklung des Kindes zu fördern und individuelle Unterschiede aufzuwerten. Schule, auf dem Weg zur Inklusion, muss Kinder mit sonderpädagogischen Förderbedarf berücksichtigen und die Teilnahme am Unterricht für alle ermöglichen.
Ziel dieser Arbeit ist es auf die Wichtigkeit des Fremdsprachenunterrichts auch für Schüler mit sonderpädagogischen Förderbedarf hinzuweisen.
Untersuchungen in Europa und Ländern außerhalb Europas haben ergeben, dass der Sprachenerwerb für Kinder mit Förderbedarf schon in der Grundstufe von größter Wichtigkeit ist; dies bestätigen verschiedene, wenn auch nur einzelne Erfahrungen in Italien.
Das Erlernen von Fremdsprachen kann mehrere Vorteile mit sich bringen und die Teilnahme am Unterricht ist ausschlaggebend, da sie einen wichtigen Moment für Integration darstellt. Die Unterrichtsmethoden, die charakteristisch für den Fremdsprachenunterricht an der Grundschule sind, sind effektiv um auf die Unterschiede der Kinder einzugehen. Spiele, Musik, Bewegung und Aktivitäten, die alle Sinne ansprechen, sind stimulierend für Kinder mit Förderbedarf.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 ABSTRACT – ITALIANO Lo studio di una lingua straniera si fa sempre più presente nella nostra società multilinguistica e con un‟economia globale. Come cittadino europeo è indispensabile conoscere almeno una lingua comunitaria oltre la propria madrelingua. La scuola primaria è il luogo di un primo contatto con una lingua straniera, l‟inglese nel caso dell‟Italia, e, inoltre, si colloca nel periodo di maggiore plasticità cerebrale per l‟apprendimento linguistico del bambino. La scuola primaria italiana è anche luogo di sviluppo personale per ogni alunno e di valorizzazione delle differenze individuali. La scuola di oggi, muovendosi sulla strada dell‟inclusione, deve rispondere a una vasta gamma di special needs e prevedere la possibilità di partecipazione e apprendimento per tutti. Lo scopo di questo lavoro di tesi è quello di illustrare l‟importanza dell‟insegnamento/apprendimento della lingua inglese riguardante i bambini con bisogni educativi speciali. Ricerche europee ed extraeuropee hanno rilevato l‟importanza dell‟apprendimento di una lingua straniera in età precoce anche per gli alunni con special needs, ed esperienze relativamente all‟Italia dimostrano altrettanto la sua validità. Sono numerosi i benefici che un alunno con bisogni educativi speciali può ottenere/ricavare grazie all‟insegnamento linguistico. La partecipazione alle lezioni di lingua straniera presenta un momento di integrazione importante per gli alunni, in quanto le modalità di insegnamento linguistico nella scuola primaria sono molteplici e riguardano approcci molto adatti alle differenze che caratterizzano una classe. La dimensione ludica, quella della musica, l‟approccio multisensoriale, e attività che coinvolgono il corpo, risultano particolarmente stimolante per alunni con special needs.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Esther Unterholzner Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9666 click dal 30/11/2010.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.