Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le controversie di lavoro. Una riforma in itinere.

Obiettivo della tesi è stato analizzare la riforma del lavoro contenuta nel ddl 1167-B/bis "Collegato Lavoro" alla manovra di finanza pubblica per il periodo 2009-2013. Tale riforma, in particolare, porterà significative modifiche relativamente alla disciplina delle controversie nei rapporti di lavoro pubblico e privato.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Obiettivo di questa tesi è analizzare il disegno di legge 1167-B/bis “collegato lavoro” alla manovra di finanza pubblica per gli anni 2009-2013, in particolare gli articoli più discussi relativi alle controversie nei rapporti di lavoro pubblico e privato che rientrano in quella che può definirsi una vera e propria riforma del lavoro. Nel primo capitolo si parla, in generale, del contenuto normativo del disegno di legge 1167-B/bis “collegato lavoro” approvato definitivamente dalla Camera dei deputati il 19 ottobre 2010 che, se sarà promulgato dal Presidente della Repubblica, potrà portare significativi cambiamenti nei rapporti di lavoro pubblici e privati, in particolare per ciò che riguarda la risoluzione delle controversie tra lavoratore e datore di lavoro. Nel secondo capitolo viene ripercorso l‟intero e travagliato iter di formazione del ddl, dalla prima volta che è stato presentato e discusso in Parlamento nell‟ottobre 2009 all‟ultima approvazione al Senato nel settembre 2010. Sono elencati tutti i passaggi determinanti per comprendere le numerose difficoltà di Camera dei deputati e Senato di arrivare all‟approvazione definitiva e soprattutto concorde di questo disegno di legge così denso di contenuti. È sembrato doveroso ricercare le ragioni ispiratrici del ddl, che troviamo nel terzo capitolo, per capire come e perché l‟attuale Governo è arrivato a proporre un disegno di legge che, di fatto, contiene una miniriforma del diritto del lavoro iniziata ideologicamente nel 2001 con il Libro Bianco sul mercato del lavoro e mai portata interamente a compimento. L‟intento è, quindi, cercare di comprendere in quale contesto legislativo italiano si inserisce il ddl collegato lavoro. Il quarto capitolo riporta le principali critiche del Quirinale contenute nel messaggio di rinvio alle camere del Presidente della Repubblica, in particolare gli articoli sui quali il Parlamento è chiamato ad una revisione per rispondere alle richieste del Capo dello Stato. Inoltre vedremo come le Commissioni di Camera e Senato hanno riesaminato e modificato gli articoli messi sotto accusa dal Presidente Napolitano, dall‟opposizione e dalle parti sociali, in particolare la Cgil. Tema centrale della tesi, nel quinto capitolo, è approfondire il cuore della riforma, contenuta agli articoli 30 (Clausole generali e certificazione del contratto di lavoro), 31 (Conciliazione e arbitrato) e 32 (Decadenze e disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo determinato) che maggiormente modificano la normativa del

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Luca Pannacciulli Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1360 click dal 13/12/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.