Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Mappatura della potenza ondosa nel mar Mediterraneo in relazione ai convertitori di energia

Tramite i dati relativi alle frequenze di accadimento delle onde in funzione dell'altezza d'onda, del periodo e della direzione, si è realizzata una mappatura della potenza ondosa sfruttabile nel Mar Mediterraneo. Inoltre si è stimata l'energia ricavabile dal moto ondoso lungo le coste dell'Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 1 PREMESSA E' stato stimato che i fabbisogni energetici mondiali continueranno ad aumentare costantemente almeno per i prossimi venticinque anni. Fermo restando le attuali politiche governative i fabbisogni energetici mondiali, nel 2030, aumenteranno del 50% rispetto ad oggi. Più del 60% di tale aumento sarà fornito dal petrolio e dal gas naturale. Le emissioni di anidride carbonica, responsabili dell'effetto serra, continueranno perciò ad aumentare, chiamando in causa la sostenibilità a lungo termine del sistema energetico mondiale. Azioni decise da parte dei governi dei Paesi consumatori stanno oramai indirizzando il mondo verso un percorso energetico orientato al contenimento del consumo dei combustibili fossili e alla promozione delle Risorse Energetiche Rinnovabili (RER). Nessuna fonte energetica in realtà sarebbe tale se non vi fosse modo efficace, efficiente ed economico di catturarne il potenziale. Per permettere la reciproca integrazione tra politica energetica e ambientale, è necessario uno sforzo da parte dei ricercatori per lo sviluppo di tecnologie, economicamente convenienti, per lo sfruttamento delle fonti di energia rinnovabili come, tra le altre, quella delle onde. L'energia delle onde è una risorsa rinnovabile e pulita il cui contributo potenziale nel mercato mondiale dell'energia elettrica può essere stimato nell'ordine dei 2000 TWh/anno, che rappresenta circa il 10% dei consumi elettrici mondiali. Oggi, in tutto il mondo, il più grande problema per l'estrazione dell'energia elettrica dal moto ondoso è sviluppare tecnologie affidabili e dai costi contenuti. L'Italia è il secondo paese al mondo per importazione di energia elettrica e solo il 20% delle risorse energetiche per produrre energia elettrica, sono di provenienza nazionale. La quota di energia rinnovabile prodotta ha raggiunto solo il 16%. 1.1 SCOPO DEL LAVORO Il presente lavoro ha come scopo quello di fornire la mappatura della potenza ricavabile dal moto ondoso nel Mar Mediterraneo con l'obbiettivo utilizzarlo come valido strumento per lo sviluppo e per la diffusione dell'estrazione di energia ondosa tramite appositi convertitori (WEC) in Italia e in tutti i paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Roberto Iommi Contatta »

Composta da 150 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 634 click dal 15/12/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.