Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecniche di estinzione incendi con tecnologia Water Mist per applicazioni aeronautiche

Lo scopo dell'elaborato è svolgere un'analisi approfondita della filosofia di estinzione mediante tecnologia Water Mist, ampliando l'analisi teorica del modello di fuoco e dell'interazione Mist-Fiamme, con particolare attenzione al diametro delle gocce e alla sua importanza per l'efficacia dello spegnimento, oltre agli effetti di riduzione della temperatura, al fine di ottenere importanti e innovativi criteri dimensionanti per gli impianti.
Si è inoltre svolta un'analisi fluidodinamica del getto e degli ugelli per il miglioramento delle performance del Mist sulla base di alcuni importanti risultati accademici.
Nella parte progettuale si è invece sviluppato ex-novo un impianto per la protezione integrale di vano di carico di velivolo da trasporto militare C-130J. Con il supporto della ditta leader Marioff si è ricavato un sistema efficiente ed efficace, utilizzando tecnologie già esistenti, che potenzialmente apre scenari vastissimi nel mondo dell'antincendio nell'aeronautica civile
Si sono infine messi in risalto alcuni esempi di grande innovazione nell'antincendio Water Mist per hangar, sottolineandone pregi e virtù nei confronti dei normali sistemi a schiuma

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Giunto alla conclusione di questo percorso universitario, guardando indietro agli studi di ingegneria che ho svolto, non posso fare a meno di notare la grande enfasi con cui sono sempre state introdotte e sviluppate le tematiche riguardanti la sicurezza, un vero cardine della progettazione aeronautica. Data la sua peculiarità e i rischi connessi al volo, l’ambiente aerospaziale è uno dei settori trainanti nello sviluppo di nuove tecnologie e procedure per l’incremento della sicurezza, e non è un caso se molte delle innovazioni più significative del mondo industriale del secolo scorso e di quello attuale affondano le loro origini nello strumento aereo e nella sua spesso complicata progettazione. Questo elaborato va quindi ad inserirsi in questo ambito, in particolare nella prevenzione incendi, uno dei nodi più spinosi. In particolare, è mia intenzione tentare l’impiego di una tecnologia relativamente recente nel mondo dell’antincendio: il Water Mist. Per quanto questo sistema si stia diffondendo rapidamente nel mondo dell’ingegneria civile e dei trasporti marittimi, esso resta ancora in parte una new entry, e molte delle sue caratteristiche e capacità restano ignote per una gran parte del mondo industriale, settore aeronautico incluso. Con questa breve riflessione intendo spiegare le ragioni che sono alla base della scelta di sviluppare impianti di bordo Water Mist a protezione integrale, non tanto per giustificare ad ogni costo ciò che ho scritto, quanto soprattutto per sottolineare le virtù di questa tecnologia, e quanti benefici essa potrebbe portare in futuro al mondo aeronautico. Nella mia esperienza personale, ho potuto constatare la diffidenza degli operatori verso i sistemi di estinzione ad acqua, impiegati sugli aeromobili o negli hangar di riparazione, in quanto è ben nota la loro scarsa efficacia su incendi di classe B (combustibili liquidi) o di classe E (elettricità), principale causa di fuoco in questi ambienti. E’ invece molto importante sottolineare come questo preconcetto non si adatti in alcun modo al Water Mist, in quanto le sue capacità di nebulizzare l’acqua lo pongono al di fuori della classificazione dei sistemi tradizionali, ad esempio gli V

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Perelli Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 836 click dal 10/12/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.