Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione delle infrastrutture di trasporto in Europa: un esame comparato

Si tratta di uno studio su come sono variati nel tempo i principali sistemi di trasporto (Ferroviario, autostradale, aereo, marittimo e su acque interne) relativamente alla Comunità Europea e in particolare all'Italia e agli Stati che per superficie, popolazione, economia, storia più sono confrontabili con l'Italia stessa (quindi: Francia, Germania, Regno Unito e Spagna). Questi dati vengono posti a confronto (per ciascuno dei modi di trasporto), con l'evoluzione del Prodotto Interno Lordo, con la superficie e con l'evoluzione della popolazione sia per quanto riguarda le cinque Nazioni precedentemente nominate, sia facendo riferimento a due medie, quella relativa all'Europa a quindici e quella relativa all'Europa a ventisette.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il presente studio si propone di andare ad analizzare sia dal punto di vista della domanda, che da quello dell’offerta l’evoluzione del trasporto dell’Unione Europea, che sostanzialmente si divide in cinque modi: ferroviario, stradale, aereo, marittimo e su acque interne. In particolare verrà esaminata nel dettaglio la situazione relativa a cinque Stati; prendendo come punto di partenza l’Italia si è ritenuto opportuno considerare altre quattro Nazioni che per superficie, per popolazione, per importanza all’interno dell’Unione Europea e per storia recente presentano una situazione simile a quella italiana, ovvero Germania, Francia, Regno Unito e Spagna; in casi particolari, si andrà ad analizzare anche la situazione relativa a Stati che che presentano dati importanti relativamente al modo di trasporto analizzato in quel momento, nel caso del trasporto su acque interne, ad esempio, non si potrà prescindere da un’analisi della situazione dei Paesi Bassi. Nei grafici relativi ai valori assoluti si prenderanno in considerazione anche i valori delle medie calcolate in riferimento all’Europa a 15 stati (i primi che hanno fatto parte dell’Unione Europea) e all’Europa a 27 Stati; questo darà un’idea più precisa dei valori relativi ai cinque Paesi oggetto di indagine. Per uno studio esauriente sarà di fondamentale importanza prendere in considerazione due parametri fondamentali, ovvero il Prodotto interno lordo (la cui evoluzione all’interno dei capitoli dedicati alle ferrovie, alle autostrade, al traffico aereo e a quello marittimo verrà posta a confronto con quelle relative alla domanda merci e alla domanda passeggeri) e la splittatura modale (parametro che ci dice come il trasporto totale si divida nei vari modi), il primo capitolo sarà appunto dedicato ad essi. I capitoli successivi verteranno rispettivamente ciascuno su un modo di trasporto diverso e lo studio si concluderà con un capitolo dedicato alle conclusioni che verranno tratte dall’analisi precedente. 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Davide Poleschi Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2471 click dal 17/12/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.