Skip to content

Carmen Martín Gaite: Divagazioni su tema

Informazioni tesi

  Autore: Samantha Assenza
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Culture Europee
  Relatore: Anita Fabiani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 206

ABSTRACT
In this dissertation I am trying to study Carmen Martín Gaite’s full work to identify the peculiarities and the recurrent themes of her writing. According to the objectives of this work I, therefore, try to have a look on the whole gaitian corpus including her tales, novels, critical/historical essays and a brief summary on her poetical/theatrical work.
In the first chapter I want to sketch the biography of the salmantine author, since 1925, year of her birth, to 2000, year of her death; in the second and the third chapter I, rather, want to examine her narrative production beginning with the first short novel, El balneario (1954), just to the posthumous novel Los parentescos (2001). By this analysis it is evident that Carmen Martín Gaite’s work develops from the objective realism with Entre visillos (1957), to a mixture of reality and fantasy, real life and fiction, as we can see in the following passage of her essay Cuadernos de todo:
La literatura se introduce en nuestras vidas de una forma insen-sible y progresiva y no sólo nos va conformando el pensamiento, sino prestándonos sus propios ojos, es decir, proporcionándonos patrones con arreglo a los cuales mirar lo que pasa, escuchar lo que nos dicen, adornar nuestros sueños e interpretar los hechos de la propia novela vivida.
If the breaking of the spatial/temporal limits is a recurrent theme in Carmen Martín Gaite’s work - I explicitly refer to her novel El cuarto de atrás (1978), completely based on this principle inspired, as the author herself declares, on the todorovian idea of fantastic -,
another important theme is determined by the meditation on the figure of the interlocutor - as proved by her essay La búsqueda del interlocutor y otras búsquedas (1982).
The figure of the interlocutor is very important in the whole gaitian work but, expecially in her novels such as Retahílas (1974), completely based on the dialogue between an aunt and her nephew, and in her essays like El cuento de nunca acabar (1997), which reaffirms the importance of the interlocutor and, at the same time, explains that its presence/absence can determine important differences between oral and written narration. As important as the figure of the interlocutor is the continuous, “intimate” dialogue between Martín Gaite and the other authors, as proves the following passage of her Cuadernos de todo:
Mis cuadernos de todo surgieron cuando me vi en la necesidad de trasladar al papel los diálogos internos que mantenía con los autores de los libros que leía, o sea convertir aquella conversación en sordina en algo que realmente se produjera. Los libros te disparan a pensar. Debían tener hojas en blanco entre medías para que el diálogo se hiciera más vivo. La escritura imita el pensamiento. Lo que dicen las letras van como pensándolo, rumiándolo. Y a través del lector inician el nunca acabado diálogo de la interpretación.
The discussed themes and the same nature of Carmen Martín Gaite’s writing arouse a great interest on the national and foreign literary critics; as José Jurado Morales remarks, Carmen Martín Gaite’s incessant activity actually «se ha visto recompensada con el tiempo por multitud de estudios e investigaciones. Tanta cantidad puede llegar a abrumar y a provocar la sensación de que la obra de Martín Gaite ha sido ya lo suficientemente estudiada».
Nevertheless it is important to notice that in Italy, Carmen Martín Gaite is a niche author, as only the academic environments know her work and, for this reason, (to let the reading public know her work), I consider that some “divagazioni su tema” agree with Jurado Morales’ deduction, that is «en una obra tan sugerente como la suya qued[a]n nuevas sendas por explorar» .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE In questo lavoro si è cercato di ripercorrere tutta l’attività lette- raria di Carmen Martín Gaite al fine di individuare tanto le peculiarità, quanto i motivi ricorrenti della sua scrittura; coerentemente con gli obiettivi di questo lavoro, si è tenuto perciò conto del corpus gaitiano nella sua interezza, e dunque sono stati presi in esame i racconti, i romanzi, i saggi storico-critici nonché, seppure in modo sommario, le opere teatrali e poetiche. Nel primo capitolo ho tracciato la biografia della scrittrice salmantina, dal 1925, anno di nascita, fino al 2000, anno della sua morte; nel secondo e nel terzo capitolo, invece, mi sono occupata della sua produzione narrativa a partire dal primo romanzo corto, El Balneario (1954), fino a Los parentescos, romanzo edito postumo nel 2001. Dall’analisi è emerso che dopo un inizio all’insegna del realismo con Entre visillos (1957), la scrittura di Carmen Martín Gaite si avvia sempre più verso la mescolanza di fantasia e realtà, letteratura e vita o, per meglio dire, vita reale e fiction, come attesta il seguente passo stralciato dai suoi Cuadernos de todo: La literatura se introduce en nuestras vidas de una forma insensible y progresiva y no sólo nos va conformando el pensamiento, sino prestándonos sus propios ojos, es decir, proporcionándonos patrones con arreglo a los cuales mirar lo que pasa, escuchar lo que nos dicen, adornar nuestros sueños e interpretar los hechos de la propia novela vivida. 12 Se la rottura dei confini spazio-temporali si configura come un elemento ricorrente nell’opera gaitiana - si pensi, in particolare, a un 12 C. MARTÍN GAITE, Cuadernos de todo, Barcelona, Debolsillo, 2003, p. 591.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

carmen martín gaite

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi