Skip to content

Impiego di un Framework MVC nella realizzazione di un applicativo gestionale

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Baruffini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Scienze e Tecnologie Informatiche
  Corso: Informatica
  Relatore: Simone Tini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

Un framework MVC è un prodotto (ovviamente software) che sfrutta come approccio di lavoro ai problemi il pattern MVC, ovvero un approccio che scompone gli elementi di un applicativo in tre categorie, in modo da poter gestire ogni categoria in maniera autonoma, con appropriati strumenti messi a disposizione dal framework stesso.

Queste tre catogrie sono: Model, View e Controller.

Ognuna di queste tra categorie (che chiameremo anche livelli), come già accennato, si occupa delle gestione di un particolare aspetto dell’applicativo, utlizzando strumenti potenti e specifici per ottimizzare l’implementazione di ogni singola parte.

Il livello Model è il livello deputato alla gestione dei dati che devono essere manipolati dall’applicativo. Il suo compito è quello di riuscire ad astrarre la strutturazione dei dati all’interno del supporto in cui sono salvati e mettere a disposizione dell’utente una serie di strumenti e di strategie per interrogarli e manipolarli in maniera semplice e precisa, senza dover necessariamente ricorrere al linguaggio di interrogazione tipico della struttura dati in cui essi sono salvati.

Il livello View è anche detto livello di Visualizzazione. Ad esso è deputato l’importante compito di fornire all’utente un’adeguata visualizzazione dei dati e di tutte le strutture che circolano nel sistema dell’applicazione.
In linea generale, il suo compito è quello di costruire delle pagine (generalmente scritte in linguaggio HTML nell’ambiente WEB) che abbiano una struttura predefinita, ma che possano riempirsi dinamicamente di contenuti in funzione dei risultati che l’utente vorrebbe ottenere.
Più precisamente, le pagine devono essere scritte in modo da poter fornire una visualizzazione generale e fissa per tutte le parti che non mutano nel tempo, mentre deve fornire delle “porzioni” di queste pagine che non siano riempite automaticamente dal programmatore, ma che vadano a popolarsi di contenuti ogni volta che la situazione lo richiede.

Infine abbiamo il livello Controller. Senza nulla togliere ai due livelli precedenti, il livello Controller è sicuramente da cosiderare il più importante nel framework MVC. Esso infatti ricopre il ruolo di cervello di tutta l’applicazione.
Nel livello di Controller sono raccolti tutti gli strumenti che permettono di catturare le richieste effettuate dall’utente e di processarle in modo da fornire un risultato finale.
Esso si occupa di intercettare le richieste dell’utente, di selezionare i componenti in grado di processare tali richieste, di reperire i dati di competenza (sfruttando gli strumenti del Model) e di richiamare la corretta visualizzazione per i dati (sfruttando anche in questo caso gli strumento del livello View).

Suddividere queste categorie dell’applicazione in livelli specifici, offre notevoli vantaggi in fatto di manutenibilità dell’intera applicazione: potersi concentrare su una singola parte più piccola e semplice è molto più facile che dover ricercare la stessa parte all’interno di un mondo più vasto e articolato e poi doverla manipolare, senza tenere conto che questa parte potrebbe intrecciarsi con le altre in qualsiasi momento, rendendo il compito ancora più complicato.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione L'architettura di un software è fondamentale sia per la riuscita di un progetto entro i termini stabiliti sia per rendere il progetto stesso mantenibile ed aggiornabile nel tempo. Da quando si è sviluppato il concetto di Web 2.0 l'attenzione si è spesso focalizzata sulla parte client delle applicazioni e sul loro look and feel, lasciando in disparte la comunque fondamentale parte server. Dal punto di vista dello scripting web (o della programmazione) sono andati sempre di più ad affermarsi i framework MVC [1]. Ruby on Rails è stato sicuramente quello che per primo ha destato l'interesse di un gran numero di sviluppatori che hanno visto nel pattern MVC e nei framework RAD (Rapid Application Development) una sorta di rinnovata (perché parlare di nuova sarebbe sicuramente eccessivo) e ritrovata concezione dello sviluppo web. Il continuo crescere dell'interesse ha causato la nascita di decine di progetti simili sviluppati in altri linguaggi, sia seguendo lo stesso concetto di base che adattandolo alle esigenze specifiche di alcune situazioni; la base MVC è però rimasta sempre, dato che la separazione tra i concetti di dati, aspetto e comportamento semplifica notevolmente i processi di sviluppo e i futuri interventi sul codice. Cosa si intende per framework MVC? Un framework MVC è un prodotto (ovviamente software) che sfrutta come approccio di lavoro ai problemi il pattern MVC, ovvero un approccio che scompone gli elementi di un applicativo in tre categorie, in modo da poter gestire ogni categoria in maniera autonoma, con appropriati strumenti messi a disposizione dal framework stesso. Queste tre catogrie sono: Model, View e Controller.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

applicativo
applicativo gestionale
controller
framework
framework mvc
gestionale
manutenibilità
model
mvc
php
programmazione ad oggetti
view
zend
zend framework

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi