Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Investimento riproduttivo e stress ossidativo in rondine (Hirundo rustica)

L’investimento riproduttivo è un concetto centrale della teoria della life-history, per le evidenti implicazioni nella determinazione della fitness. Esso comporta una scelta, in senso evoluzionistico, che il genitore decide di orientare in una direzione, così da favorire il proprio successo riproduttivo nel presente, o in un’altra, così da preservare la propria condizione per la riproduzione futura.
Con il presente studio si sono voluti esaminare gli effetti della manipolazione sperimentale delle dimensioni della nidiata sui livelli di stress ossidativo in genitori di rondine (Hirundo rustica). Lo stress ossidativo può essere definito come una condizione fisiologica che sopraggiunge quando la produzione di metaboliti ossidanti eccede le difese antiossidanti; alti livelli di stress ossidativo possono danneggiare i tessuti biologici e generare invecchiamento precoce, con conseguenze sulla condizione corporea e sulla sopravvivenza futura dell’individuo. Quando un individuo è sottoposto a un’intensa attività, come quella riproduttiva, l’elevato consumo di energie genera un aumento del metabolismo e un indebolimento generale delle condizioni fisiologiche, che portano a un incremento della produzione di metaboliti ossidanti. A questo punto le difese antiossidanti non sono più in grado di mantenere l’equilibrio a livello plasmatico e ciò porta allo scatenarsi dello stress ossidativo.
L’esperimento è stato condotto formando coppie di nidi sincroni, definite diadi, sottoposte, nel giorno della schiusa delle uova, ad uno scambio reciproco di pulcini, così da ottenere una nidiata ampliata e una ridotta diverse dalle originali. I genitori sono stati catturati al termine del periodo di allevamento dei pulcini, per valutare eventuali differenze nei livelli di stress ossidativo plasmatico.
I risultati non hanno mostrato alcuna differenza nei livelli di stress ossidativo in individui che hanno allevato nidiate ampliate rispetto a quelli che hanno allevato nidiate ridotte. Inoltre, è emersa una relazione negativa tra la data di deposizione delle uova e i livelli di stress ossidativo: prima gli individui si sono riprodotti, maggiore è il livello di stress ossidativo. Pertanto, i risultati di questo studio indicano che il costo della riproduzione corrente nei genitori non sembra essere pagato in termini di stress ossidativo, mentre un arrivo e una riproduzione precoci risultano in un aumento dei livelli di stress ossidativo. Infatti, un arrivo precoce può portare gli adulti ad affrontare condizioni climatiche e nutrizionali poco favorevoli durante la migrazione o appena dopo l’arrivo ai quartieri riproduttivi.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 RIASSUNTO L’investimento riproduttivo è un concetto centrale della teoria della life-history, per le evidenti implicazioni nella determinazione della fitness. Esso comporta una scelta, in senso evoluzionistico, che il genitore decide di orientare in una direzione, così da favorire il proprio successo riproduttivo nel presente, o in un’altra, così da preservare la propria condizione per la riproduzione futura. Con il presente studio si sono voluti esaminare gli effetti della manipolazione sperimentale delle dimensioni della nidiata sui livelli di stress ossidativo in genitori di rondine (Hirundo rustica). Lo stress ossidativo può essere definito come una condizione fisiologica che sopraggiunge quando la produzione di metaboliti ossidanti eccede le difese antiossidanti; alti livelli di stress ossidativo possono danneggiare i tessuti biologici e generare invecchiamento precoce, con conseguenze sulla condizione corporea e sulla sopravvivenza futura dell’individuo. Quando un individuo è sottoposto a un’intensa attività, come quella riproduttiva, l’elevato consumo di energie genera un aumento del metabolismo e un indebolimento generale delle condizioni fisiologiche, che portano a un incremento della produzione di metaboliti ossidanti. A questo punto le difese antiossidanti non sono più in grado di mantenere l’equilibrio a livello plasmatico e ciò porta allo scatenarsi dello stress ossidativo. L’esperimento è stato condotto formando coppie di nidi sincroni, definite diadi, sottoposte, nel giorno della schiusa delle uova, ad uno scambio reciproco di pulcini, così da ottenere una nidiata ampliata e una ridotta diverse dalle originali. I genitori sono stati catturati al termine del periodo di allevamento dei pulcini, per valutare eventuali differenze nei livelli di stress ossidativo plasmatico. I risultati non hanno mostrato alcuna differenza nei livelli di stress ossidativo in individui che hanno allevato nidiate ampliate rispetto a quelli che hanno allevato nidiate ridotte. Inoltre, è emersa una relazione negativa tra la data di deposizione delle uova e i livelli di stress ossidativo: prima gli individui si sono riprodotti, maggiore è il livello di stress ossidativo. Pertanto, i risultati di questo studio indicano che il costo della riproduzione corrente nei genitori non sembra essere pagato in termini di stress ossidativo, mentre un

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Roberta Grossi Contatta »

Composta da 26 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1012 click dal 17/12/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.