Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il tema del doppio nella cultura della modernità

Il tema del doppio attraversa la letteratura ed il folklore di tutti i tempi, giacché duplicare se stessi, osservare la propria vita da un diverso punto di vista è un sogno ricorrente e perenne dell'uomo. Appare evidente che tale tematica ha assunto, nel corso dei secoli, differenti sfumature e significati; innanzi tutto il doppio si può manifestare come la nostra ombra, ma anche come il riflesso speculare divenuto autonomo o come il nostro sosia.
Una chiave di lettura assai esplicativa del tema del doppio è, di certo, il Perturbante di Sigmund Freud.
E' essenziale ricordare che il doppio attraversa la letteratura assumendo varie e diverse sfumature, non solo tragiche, drammatiche, ma spesso farsesche e divertenti. Si pensi a Plauto, Shakespeare, Goldoni.
Più famose, di certo, le manifestazione del doppio come tema tragico. Si ricordi Calderon de la Barca, Ewers, Hoffmann, Stevenson, Wilde, Dostoevskij, Hesse, autori che hanno affrontato l'argomento con risultati di volta in volta personalissimi ed originali.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO PRIMO Il significato del doppio da Plauto a Hesse. «Mi sembra di vedere il mio Io attraverso una lente che lo rifranga e moltiplichi; tutte le figure che si agitano intorno a me sono altrettanti Io ed io mi adiro del loro modo di agire….» E.T.A. Hoffmann 1.1 Il doppio nella letteratura e nel folklore. Il tema del doppio, che compare regolarmente nei miti primitivi come nella creazione artistico-letteraria moderna, consente di intraprendere un viaggio d’estremo fascino, per quanto spesso tortuoso e sfuggente; un cammino introspettivo sui moti dell’anima, verso il profondo,

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Paola Rogliero Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 59545 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 52 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.