Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Personaggi femminili in Almudena Grandes: caratterizzazione attraverso il linguaggio

Il lavoro si basa sull'analisi linguistica all'interno dell'opera di Almudena Grandes attraverso la quale si profila la rappresentazione del suo mondo e, con particolare attenzione, la caratterizzazione dei personaggi femminili. Illustrare la storia della gente comune dove tutti gli esseri umani sono esseri storici e tutti noi siamo come siamo, anche perchè apparteniamo ad una determinata epoca e, prigionieri del tempo, tutti noi siamo eredi di quello che è stato prima e rappresentiamo un ponte d'unione per quelli che vivranno dopo di noi.La scrittura della Grandes è paragonabile ad una tela in cui gli svariati colori, i tratti marcati della matita e la dovizia di particolari concorrono a trasmettere il fascino della semplicità e familiarità del messaggio comunicato; non si può scrivere del nulla, del buio, non si può scrivere di un posto che non abbia a che vedere con la realtà. Attraverso un'accurata analisi linguistica, sui suoi romanzi, questo mondo viene a delinearsi, il lavoro di approfondimento e di ricerca non ha alcuna pretesa di assolutezza, ma vuole spiegare solo alcune deduzioni, certo giustificate, che ruotano attorno all'universo femminile ed all'interpretazione della sua autrice.

Mostra/Nascondi contenuto.
L'intento del mio lavoro è di illustrare la storia con la minuscola, quella della gente comune, che Almudena Grandes narra con tanta maestria nelle sue opere, dove tutti gli esseri umani sono esseri storici e tutti noi siamo come siamo, anche perché apparteniamo ad una determinata epoca e, prigionieri del tempo, tutti noi siamo eredi di quello che è stato prima e rappresentiamo un ponte d'unione per quelli che vivranno dopo di noi. La scrittura della Grandes è paragonabile, ad una tela in cui gli svariati colori, i tratti marcati della matita e la dovizia di particolari concorrono a trasmettere il fascino della semplicità e familiarità del messaggio comunicato; non si può scrivere del nulla, del buio, non si può scrivere di un posto che non abbia a che vedere con la realtà. La scelta dell'argomento è giustificata dal voler cogliere gli aspetti caratterizzanti una generazione di donne, presentate nella propria quotidianità, raccontate da un'altra donna che ne interpreta e ne descrive il vissuto, lo stato d'animo, i pensieri. -1-

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Luna Bassani Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2371 click dal 21/12/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.