Skip to content

I mercati sommersi: il caso dei videogames

Informazioni tesi

  Autore: Carmelo Carella
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Management
  Relatore: Alberto Mattiacci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

I mercati sommersi si profilano come dei mercati considerati poco importanti dai tradizionali riflettori di marketing principalmente spinti a focalizzare l’attenzione sui consumatori attuali caratteristici di un dato mercato e a segmentare sempre più questa tipologia di utenza.
Una politica di marketing che sta agli antipodi rispetto a quella che potremmo indicare come la più adatta all’individuazione dei mercati sommersi denominata Strategia Oceano Blu(Kim & Mauborgne, 2005) atta a scovare i clienti “atipici” di un mercato, o usando una terminologia propria di questa teoria i cosiddetti non-clienti, con l’intento di rendere la concorrenza irrilevante. Questo approccio originale al mercato risulta, quindi, avere una particolare importanza nei mercati ad alta competizione.
Questo approccio strategico, quindi, risulta ideale per mercati ipercompetivivi come quello dei videogiochi da casa.
Da quando è stato lanciata la console da casa Wii a fine anno 2006, Nintendo con il suo ultimo prodotto ha fatto un grande passo in avanti nella riconsiderazione dei mercati sommersi. Questo studio mira ad analizzare l’impatto che la strategia adottata da Nintendo ha avuto sulla performance della stessa e le implicazioni e le opportunità che da questa strategia sono stati posti in essere nei confini del mercato videoludico

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 ABSTRACT Les stratégies traditionnels de marketing considèrent les marchés submergés avec peu d‟importance et mettent principalement l‟accent sur les consommateurs actuels qui caractérise une donnée de marché et à segmenter davantage ce type d‟utilisation. Une politique de marchés qui est très éloignée de celle que nous pourrions définir la plus adéquate pour la découverte de ces marchés et qui répond à la Stratégie « Oceano Blu » (Océan bleu), apte à dénicher les clients atypiques d'un marché ou en utilisant une terminologie propre aux "non clients" avec l‟intention de détourner la concurrence. Cette approche est donc particulièrement importante au milieu de ces marchés hyper compétitifs comme celui des jeux vidéo. Nintendo, avec le lancement de son dernier produit, la console de salon WII, a fait un grand pas en avant dans la reconsidération de ces marchés submergés. Le travail vise à analyser l‟impact de la stratégie sur la performance de la compagnie ainsi que les revers et les opportunités de celle-ci qui ont été mis en place dans le marché des jeux vidéo. Mots- clefs : innovation, stratégie, océan bleu, compétition, jeux vidéo Submerged markets stand out as markets not considered sufficiently important by the traditional marketing strategies, which focus mainly on market segments excluding the remaining audience of the whole market. A marketing policy totally different compared to that of market segmentation can be defined as the leading strategy to find this submerged market called Blue Ocean Strategy with the purpose of finding the so called noncustomers, with the aim to make the competition irrelevant. This approach, then, is particularly important in competitive markets like that of videogames. Since the launch of the Wii video-games system, Nintendo with its latest product has taken great steps forward, considering the submerged market. This article aims at analysing strategic impact on the company‟s performance and implications and opportunities of this strategy in the video games market. Keywords: strategy, competition, innovation, video games, blue ocean

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi