Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione dei benefici derivanti dalla realizzazione delle rotatorie

La tesi ha come obiettivo la valutazione dei benefici derivanti dalla sostituzione delle intersezioni semaforizzate con le rotatorie, che consistono in particolare in minori perditempo, riduzione dell'inquinamento atmosferico e riduzione dell'incidentalità.
E' stata fatta anche un'applicazione a un caso reale con quantificazione in termini monetari dei vantaggi sopra menzionati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 1 INTRODUZIONE Le rotatorie sono un‟invenzione europea ed hanno dimostrato di essere sistemi di regolazione delle intersezioni sicuri ed efficienti, valide alternative alle intersezioni convenzionali, con molteplici pregi sia per gli utenti utilizzatori che per gli altri. Esse riducono i perditempi, i costi di gestione, riparazione e manutenzione, riducono i consumi di carburante dovuti alle soste ed ai fenomeni di stop and go, diminuendo di conseguenza l‟inquinamento da emissioni dei veicoli; offrono, inoltre, maggior sicurezza ai pedoni ed agli utilizzatori diretti, riducendo, come ampiamente dimostrato da diversi studi a riguardo, il numero e soprattutto la pericolosità delle collisioni tra veicoli. In questi ultimi anni un po‟ dappertutto in Italia si assiste ad una massiccia conversione di incroci semaforici con intersezioni a rotatoria. Le Amministrazioni conoscono i vantaggi legati a questa tipologia di intersezione, come la moderazione della velocità, l‟aumento della sicurezza, la fluidificazione del traffico. Sono anche consapevoli degli effetti benefici della rotatoria sul piano ambientale, quali la riduzione delle emissioni inquinanti e la riduzione dei consumi di carburante da parte dei veicoli che impegnano l‟intersezione. Però, nella grande maggioranza dei casi in cui le Amministrazioni pianificano un intervento di realizzazione di una nuova rotatoria, esse non valutano l‟entità dei vantaggi ambientali derivanti dall‟intervento, come documentato da svariate ricerche nel settore. Esse assumono che il miglioramento delle prestazioni dell‟intersezione in termini di lunghezza delle code e tempi di percorrenza si rifletta in riduzioni dell‟inquinamento e dei consumi; non conoscono però in che percentuale avvengano tali riduzioni. In uno scenario come quello attuale, dove l‟insostenibilità del trasporto stradale si fa sempre più accentuata, risulta particolarmente importante e auspicabile sotto tutti i punti di vista la valutazione quantitativa delle scelte di investimento anche in merito agli effetti ambientali.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Antonio Clemente Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1461 click dal 05/01/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.