Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli di teoria dei giochi e di simulazione ad agenti per l'analisi della reputazione.

Aspettative, percezioni e opinioni formano la reputazione e lo sviluppo del web 2.0 ne incentiva nuovamente l'importanza. L'ambiente web presenta caratteristiche e attributi particolarmente adatti alla valorizzazione della reputazione: l'incertezza dovuta alla mancanza di conoscenza di importanti informazioni sull'interlocutore di una generica transazione, ovvero uno scambio di beni e servizi, fatta attraverso una rete porta all'esigenza di ottenere una valutazione plausibile della sua affidabilità.
In questa tesi, quindi, affronteremo lo sviluppo di alcuni modelli di Teoria dei Giochi per analizzare il concetto di reputazione in ambiente web attraverso la soluzione di modelli di simulazione ad agenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Introduzione Aspettative, percezioni e opinioni formano la reputazione e lo sviluppo del web 2.0 ne incentiva nuovamente l’importanza. L’ambiente web presenta caratteri- stiche e attributi particolarmente adatti alla valorizzazione della reputazione: l’incertezza dovuta alla mancanza di conoscenza di importanti informazioni sull’interlocutore di una generica transazione, ovvero uno scambio di beni e servizi, fatta attraverso una rete porta all’esigenza di ottenere una valutazione plausibile della sua adabilit a. In questa tesi, quindi, aronteremo lo sviluppo di alcuni modelli di Teoria dei Giochi per analizzare il concetto di reputazione in ambiente web attraverso la soluzione di modelli di simulazione ad agenti. 1.1 L’impatto della reputazione web Citando Roger Bennett e Rita Kottaszche (docenti al Department of Business Studies, London Guildhall University), deniamo la reputazione come: (...) una composizione di tutte le aspettative, le percezioni e le opinioni su di un’organizzazione sviluppate nel tempo da tutti i pubblici interessati all’attivit a della stessa, in relazione alle sue qualit a, alle sue caratteristiche e al suo comportamento ed inferite dall’esperienza personale dei pubblici, dal passaparola o dalle azioni svolte in passato dall’organizzazione. In passato la reputazione era gestibile con relativa semplicit a, in gran par- te grazie ai limitati mezzi di comunicazione di massa; oggi la possibilit a degli utenti di scambiare in modo semplice informazioni su qualunque bene o servizio facilita la condivisione dell’esperienza e la transizione dall’ambiente ristretto, 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Davide Rizzi Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1769 click dal 22/03/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.