Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La diversificazione produttiva: il caso Il Sole 24 Ore

L'obiettivo dell'elaborato e' quello di mettere in luce il processo di diversificazione, individuando quali sono i fattori che spingono le imprese a diversificare e le modalità con cui questo può essere realizzato, evidenziando che i sentieri di crescita interna ed esterna non sono contrapposti ma l'uno supporta l'altro. In particolare nel primo capitolo viene approfondito il tema della diversificazione in generale e, quindi, le prospettive dalle quali il fenomeno può essere interpretato, le motivazioni che sono alla sua base e l'individuazione dei principali benefici e rischi. Nel secondo si analizza la diversificazione volta alla crescita e le modalità con cui questa può essere realizzata. Nell'ultimo capitolo si analizza come la diversificazione possa essere realizzata attraverso adeguate strategie di crescita interna ed esterna nell'ambito di una importante realtà italiana quale Il Sole 24 Ore.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE. Nei testi di economia il tema della diversificazione viene trattato solitamente a proposito delle strategie e dei processi di crescita delle impresa. Igor Ansoff, al riguardo, afferma che: «Le decisioni strategiche sono innanzitutto connesse ai problemi esterni all'azienda piuttosto che a quelli interni, ed in particolar modo riguardano la scelta dell'assortimento di prodotti che l’ impresa produrrà 1 e dei mercati dove li porrà in vendita» In effetti, la diversificazione è una delle opzioni strategiche di crescita che richiede il simultaneo allontanamento dai mercati e dalle linee di prodotto esistenti. Per realizzare questo obiettivo le imprese hanno a disposizione numerosi strumenti, riconducibili alla tradizionale scelta tra crescita per linee interne e crescita per linee esterne. Alcuni studiosi si sono, infatti, preoccupati di analizzare se, in termini di performance, le imprese hanno più convenienza a concentrarsi su percorsi di crescita esterna o ad investire le loro risorse all‟interno, facendo emergere quasi una contrapposizione tra i due sentieri di crescita. In realtà, come testimoniato da alcune realtà aziendali, le imprese possono contemporaneamente intraprendere percorsi di crescita interna ed esterna per attuare le loro strategie di diversificazione. L‟obiettivo dell‟elaborato è quello di mettere in luce il processo di diversificazione, individuando quali sono i fattori che spingono le imprese a diversificare e le modalità con cui questo può essere realizzato, evidenziando, appunto, che i sentieri di crescita (interna ed esterna) non sono tra loro contrapposti, ma l‟uno supporta l‟altro. In particolare, nel primo capitolo viene approfondito il tema della diversificazione in generale e, quindi, le prospettive dalle quali il fenomeno può essere interpretato, le motivazioni che sono alla sua base e l‟individuazione dei principali benefici e rischi. 1 Ansoff H.I. «Strategia aziendale», Milano, Etas Libri, 1974. 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Ilaria Bracale Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3305 click dal 13/01/2011.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.