Skip to content

Migliorare la didattica attraverso il dialogo filosofico. Studio sulle capacità dialogiche degli insegnanti in Italia e Spagna

Informazioni tesi

  Autore: Matilde Donfrancesco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Primaria
  Relatore: Mario Castoldi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 222

Il lavoro conclusivo dei miei anni di studio nasce per dare delle risposte a diverse domande che sono nate “vivendo” l’università e la scuola italiana.
Ricordo un confronto tenuto con una dirigente di una piccola ma “colorita” scuola spagnola. Mi parlò di una società centrata sull’avere, di superficialità crescenti, di comode dimenticanze … e aveva ragione! Forse la causa di tutti i nostri fallimenti come educatori risiede proprio in questo. Troppo spesso trattiamo le realtà dell’essere (essere persona, essere bambino …) come se fossero “averi”, oggetti. E gli effetti di questa tendenza li abbiamo tutti i giorni sotto i nostri occhi e sono quelli di cui non ci stanchiamo mai di lamentarci. Il primo passo per uscire da questa bugia che ci hanno fatto credere è rendersi conto che i bambini vogliono essere rispettati, non dominati. Devono sentire che fanno parte di un qualcosa dentro cui il loro apporto è importante e necessario. Ma a questo devono credere anche gli educatori. Si tende a perdere “la strada”, si cerca nei bambini quello che noi vorremmo sentire, non quello che ci vogliono dire.
La pratica della Filosofia con i Bambini può migliorarci come persone (e come “strumenti” pedagogici). Dobbiamo stare attenti e modificare prima i nostri comportamenti, osservarli, aggiustarli.. tutto ciò è fondamentale per accompagnare l’altro verso il dialogo. Perché alla fine è di questo che parliamo: del dialogo come “incontro amoroso tra le persone”, volendo citare l’illustre educatore brasiliano P. Freire.
Per poter insegnare bisogna essere aperti ed abili nel ricevere l’altro. Dobbiamo avere una capacità dialogica e comunicativa “speciale”. Ne siamo tutti capaci? Siamo tutti pronti a questo? O per quanto interessante e giusto il “progetto” ha bisogno di menti che lo sappiano gestire?
Il mio studio parte da qui. Operando sui diversi progetti ed esperienze di filosofia con i bambini, abbiamo creato uno strumento che vuole offrire al corpo docente la possibilità di mettersi alla prova, avvalorando l’idoneità della propria comunicazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Al fine di introdurre un lavoro incentrato su studi dialogici ho scelto di utilizzare lo strumento dell‟intervista. Puoi raccontare l'origine e l'evoluzione del tuo interesse per la Filosofia con i Bambini tra l'Italia e la Spagna? Mi sono avvicinata alla Filosofia con i Bambini grazie al realizzarsi di alcune fortunate coincidenze. Negli ambienti universitari non si parla molto di questa pratica ed alla maggior parte degli studenti rimane pressoché sconosciuta. Davvero un peccato. Grazie all‟U.S.Co.T. (Ufficio di Supervisione e Coordinamento del Tirocinio), l‟ente che si occupa dei tirocini per gli studenti di Scienze della Formazione Primaria di Torino, ho conosciuto il progetto del cuneese condotto dal supervisore Alberto Galvagno: il “Setaccio dell‟esperienza”. Da allora è iniziata la mia passione e non si è più fermata. La voglia di scoprire e la curiosità che l‟accompagna ha dato il via al resto del percorso. In seguito, quando vinsi la borsa per il progetto Erasmus di Mobilità Internazionale con destino Valencia, presi subito in considerazione l‟idea di scoprire i progetti che venivano intrapresi all‟estero sull‟argomento. Rappresentava una possibilità unica di confronto. Carica di energie, ma con poca organizzazione, ho iniziato le mie ricerche in Spagna e, con il senno di poi, le soddisfazioni e le ricchezze portate a casa sono state davvero innumerevoli. Sono convinta che la Filosofia con i bambini possa rappresentare un cammino alternativo soprattutto nella nostra società dove primeggiano competitività e successo personale. Lavorando attraverso lo sviluppo di un pensiero critico i bambini possono capire che è possibile un mondo dove si rispetta il punto di vista altrui, dove la vita in comunità non presuppone un conflitto continuo ma un‟arricchente scambio di esperienze. La molla che alimenta chi si occupa di Filosofia con i Bambini segue un po‟ quell‟utopia di creare una comunità dove si possa vivere con la libertà e la

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bambini
dialogo
dialogo filosofico
filosofia
migliorare la didattica
ricerca

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi